Pimus: che cosa è e come si redige il Piano di Montaggio e Smontaggio (scarica gratis il modulo PIMUS facs simile)

Il PIMUS, acronimo di Piano di Montaggio Uso e Smontaggio dei Ponteggi, è un’importante documento operativo - scarica gratis il modulo PIMUS -

Valuta questo articolo

Pimus: che cosa è e come si redige il Piano di Montaggio e Smontaggio (scarica gratis il modulo PIMUS facs simile) Totale 5.00 / 5 1 Voti

Il modello PIMUS, acronimo di Piano di Montaggio Uso e Smontaggio dei Ponteggi, è un’importante documento operativo contenente le indicazioni di sicurezza che devono essere rispettate quando si utilizzano ponteggi in edifici in fase di ristrutturazione e costruzione.

La redazione del modello PIMUS è necessaria per tutelare la sicurezza non soltanto degli addetti ai lavori, ma anche di coloro che abitano l’edificio o comunque lo frequentano. Il documento al suo interno contiene, infatti, le direttive per la salvaguardia della salute di otutti i fruitori dell’edificio.

La norma, definisce che sia il Datore di Lavoro a dover redigere il PIMUS, ma non chiarisce quali siano i requisiti che deve possedere la persona che deve firmare il PIMUS, limitandosi a definirla “persona competente”.

L’art. 136 del dlgs 81/2008 prevede che “nei lavori in quota, il datore di lavoro provvede a redigere a mezzo di persona competente un piano di montaggio, uso e smontaggio (PIMUS), in funzione della complessità del ponteggio scelto, con la valutazione delle condizioni di sicurezza realizzate attraverso l’adozione degli specifici sistemi utilizzati nella particolare realizzazione e in ciascuna fase di lavoro prevista.”

A fronte di ciò, è chiaro che non sono previsti particolari requisiti per chi firma il modello PIMUS. Possiamo comunque affermare che, si possa ritenere persona competente il datore di lavoro con esperienza, il tecnico abilitato alla progettazione del ponteggio, il Preposto con sufficiente esperienza o l’RSPP (Responsabile del servizio prevenzione e protezione), tecnico incaricato ad effettuare la valutazione dei rischi, a scegliere le attrezzature di lavoro idonee e a definire le procedure di lavoro più corrette per il loro utilizzo.

Una volta installato e verificato il ponteggio, su autorizzazione della ditta responsabile dell’installazione, chiunque può accedere agli impalcati ed utilizzare il ponteggio per l’esecuzione delle proprie attività di cantiere, ma senza poter modificare o asportare alcun componente e senza stravolgere la sua fisionomia.

Mancata redazione del PIMUS e sanzioni previste

Quanto alle sanzioni, l’omessa predisposizione del Pi.M.U.S. è sanzionata penalmente con l’arresto da due a quattro mesi o con l’ammenda da 1.096,00 a 5.260,80 euro (art. 159, co. 2, lett. b) d.lgs n. 81/2008).

La mancanza in cantiere del documento in esame è sanzionata, invece, con l’arresto sino a due mesi o con l’ammenda da 548,00 a 2.192,00 euro (art. 159, co. 2, lett. c) d.lgs n. 81/2008).

Si tratta di sanzioni che colpiscono il datore di lavoro, in quanto titolare dell’obbligo di redigere (o far redigere) il documento in esame.

Scarica l'approfondimento
Promozione Fastwebi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.