Gli standard internazionali di valutazione immobiliare permettono una consulenza tecnica precisa e puntuale

Standard internazionali di valutazione immobiliare: quali sono le procedure più complete per svolgere una corretta valutazione immobiliare?

Corso Valutazione Immobiliare

Valuta questo articolo

Gli standard internazionali di valutazione immobiliare permettono una consulenza tecnica precisa e puntuale Totale 5.00 / 5 2 Voti

Il tema della valutazione immobiliare è al centro del seminario promosso dal Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati di Catania, dal Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della provincia di Catania, dal Consiglio notarile di Catania e Caltagirone, dagli Ordini catanesi degli Avvocati, degli Ingegneri, degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori, dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, degli Agronomi e dei Dottori Forestali e da E-valuations, l’Istituto di Estimo e Valutazioni. Un’iniziativa che ha ricevuto il patrocinio della Corte d’appello e del Tribunale di Catania, che ha voluto sottolineare come i tecnici, insieme ai rappresentanti di Tribunali, sostengano gli standard internazionali di valutazione immobiliare per una consulenza tecnica precisa e puntuale

“Siamo già al quarto appuntamento, uno più interessante dell’altro e di altissimo livello” ha affermato Paolo Nicolosi, Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Catania – abbiamo fatto tanto insieme e molto altro c’è in cantiere, proprio come il corso di formazione per gli Esperti del Giudice, che si terrà ora a rotazione in tutte le sedi dei nostri Collegi e Ordini. Mi auguro che la sinergia che si è creata non vada ora dispersa, pur trovandoci in un anno di rinnovo dei consigli direttivi”.

Partecipazione, competenza, qualità, sinergia. Si può riassumere così il seminario “La valutazione immobiliare nella consulenza tecnica” che ha recentemente riunito i Collegi e gli Ordini professionali della provincia di Catania, E-valuations, l’Istituto di Estimo e valutazioni e, in particolare, la sesta sezione delle esecuzioni immobiliari del Tribunale di Catania, al termine di un percorso durato tre anni, finalizzato alla formazione professionale degli Esperti del Giudice.

Un momento che ha sottolineato la valenza degli standard internazionali di valutazione immobiliare, la necessità di un confronto continuo fra tecnici e gli esponenti di del mondo della giustizia, l’importanza di un compenso adeguato alle prestazioni professionali rese.

Al centro dell’appuntamento, il tema dell’applicazione degli standard di valutazione internazionale immobiliare come strumento oggettivo di perizia per stime precise, puntuali e riproducibili e la cosiddetta due diligence, ovvero “le capacità che l’esperto deve avere per darci un quadro quanto più preciso e completo possibile della situazione dell’immobile da valutare”, come ha spiegato Marisa Acagnino, Presidente della Sesta Sezione Immobiliare Tribunale Catania. La sua partecipazione testimonia la collaborazione avviata con le categorie professionali presenti e vuole incoraggiare un cambiamento nel Tribunale catanese, affinché l’applicazione degli Standard come metodo di stima sostituisca, al più presto, le vecchie regole dell’estimo italiano. “Alcuni tribunali italiani, come Vicenza e Monza, già lo fanno” E’ stato l’esempio ricordato alla platea con i suoi interventi, da Dario Mottadelli, geometra consulente presso il Tribunale di Monza; dopo di lui, anche Giulio Borrella, Giudice del Tribunale di Vicenza, ha raccontato la sua esperienza di crescita nelle aggiudicazioni, grazie all’applicazione degli standard di valutazione internazionali.

“Devono ancora essere affinati” ha conclusoBorrella “ma rimangono imprescindibili perché oggi sono l’unico strumento affidabile di stima”. Fra i presenti, moderati da Teresio Bosco, avvocato del Foro di Torino, anche Pasquale Maurelli, ingegnere consulente presso il Tribunale di Bari che ha analizzato gli aspetti critici nella redazione della perizia nell’espropriazione forzata, il Giudice del Tribunale di Catania, Mariano Sciacca, che ha introdotto i nuovi albi telematici dei CTU e dei Periti del Tribunale di Catania, inseriti nell’ambito del progetto Percorsi, finanziato dal programma FSE della Regione Siciliana.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.