I lavori della green economy: 102 miliardi di valore aggiunto e circa 3 milioni di posti di lavoro

Dall’installatore di impianti termici a basso impatto all’ ingegnere energetico, all’ esperto del restauro urbano storico: tutti i lavori della green economy

Valuta questo articolo

I lavori della green economy: 102 miliardi di valore aggiunto e circa 3 milioni di posti di lavoro Totale 5.00 / 5 1 Voti

Tutti i lavori della green economy. Tra le figure professionali legate alla cosiddetta Green Economy troviamo diverse professioni tecniche legate al mondo degli ingegneri, dell’architettura, del commercio, in pratica da diversi settori professionali. Un mondo, quello legato allo sviluppo delle green economy che potrebbe, se ben sostenuto (o per lo meno non affossato dallo stato ndr ) dalle pubbliche amministrazioni, garantire uno sbocco occupazionale per circa 3 milioni di giovani italiani.

La green economy in Italia è infatti un’occasione che deve essere colta al più presto, prima di rischiare di perdere il treno dello sviluppo verde. A dirlo è il sesto rapporto di Fondazione Symbola e Unioncamere, promosso in collaborazione con il Conai, che misura e pesa la forza della green economy nazionale, secondo cui un’impresa su quattro dall’inizio della crisi ha scommesso su innovazione, ricerca, design, qualità e bellezza, sulla green economy. Secondo il report sono circa 372.000 le aziende italiane dell’industria e dei servizi che dal 2008 hanno investito, o lo stanno facendo, in tecnologie green per ridurre l’impatto ambientale, risparmiare energia e contenere le emissioni di CO2.

Una tendenza che nel solo sistema Italia è riuscita a generare un valore aggiunto di 102,497 miliardi di euro, una cifra di tutto rispetto, pari a circa al 10 % di tutto il prodotto dell’economia nazionale. Miliardi che se tradotti in termini occupazionali ci raccontano uno spaccato che sembra non conoscere la crisi. Sono infatti 2 milioni 942 mila i lavoratori, circa il 13 per cento della forza occupazionale italiana di oggi,  che hanno trovato occupazione grazie all’indotto generato dalla green economy.

Ma vediamo quali sono nello specifico i lavori della green economy? Su cosa conviene specializzarsi? E dove si localizza la domanda?

Vista la presenza prevalente di imprese green nel Nord-Ovest, anche la diffusione geografica della domanda di green jobs riproduce quella delle imprese green e vede una marcata concentrazione nel Nord-Ovest del paese. Un area geografica dove le assunzioni previste per il 2015 arrivano a sfiorare le 26.000 unità, di cui ben 19 mila nella sola Lombardia. Buone prospettive per le assunzioni riguardanti i lavori della green economy anche nel Nord-Est, dove le assunzioni programmate entro l’anno sono quasi 16 mila, grazie soprattutto alla presenza del Veneto, dove se ne contano 6.210 unità.

La macroripartizione Sud e Isole conta su un numero di assunzioni di green jobs previste nel 2015 di 17.600 unità, mentre il Centro si attesta a 15.170, 9.410 delle quali nel Lazio. Tra le regioni più virtuose su questo fronte citiamo anche l’Emilia Romagna (6.390), il Veneto (6.210) e la Campania (5.030). Scendendo nel dettaglio provinciale, troviamo sul podio, con il più elevato numero di assunzioni di green jobs programmate per quest’anno, la provincia di Milano (11.450 unità), cui seguono la provincia Roma (8.060), Torino (3.110) e Napoli (2.860).

Tra le figure professionali legate allo sviluppo della green economy dobbiamo sicuramente citare: l’installatore di impianti termici a basso impatto, l’ingegnere energetico, l’Energy Manager,  il tecnico meccatronico, l’ecobrand manager, l’esperto di acquisti verdi, l’esperto in demolizione per il recupero dei materiali, l’esperto del restauro urbano storico, il serramentista sostenibile, l’esperto nella commercializzazione dei prodotti di riciclo, il programmatore delle risorse agroforestali, l’esperto in pedologia, l’ingegnere ambientale, lo statistico ambientale e il risk manager.

Una richiesta di lavoro specializzato che sta costringendo i tecnici italiani di oggi ad adeguare le proprie competenze professionali alle mutate esigenze del mercato, e che influenzerà sempre di più le scelte dei tecnici del domani, costretti a doversi rapportare ad un mercato del lavoro in continuo cambiamento.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.