Come progettare e riqualificare gli impianti sportivi del futuro

Corso Bim Revit

Valuta questo articolo

Come progettare e riqualificare gli impianti sportivi del futuro Totale 5.00 / 5 6 Voti

Se è vero che in Italia la cultura allo sport non è così sviluppata come in altre nazioni, basti pensare agli Stati Uniti, è anche vero che negli ultimi anni il Governo si è dedicato con maggiore interesse allo sviluppo di questa realtà. Oggi esistono numerosi incentivi pensati per stimolare la crescita e lo sviluppo delle attività sportive su tutto il territorio italiano. 

I finanziamenti per gli impianti sportivi rappresentano senza dubbio un grandissimo aiuto per la riforma dello sport, così come previsto dal Decreto Legislativo 38/2021

Perché ammodernare un impianto sportivo?

Il primo aspetto da considerare riguarda la normativa sugli impianti sportivi che oggi risulta essere più semplice da comprendere e da applicare rispetto al passato. La Legge 86/2019 prevede infatti il riordino delle norme per la sicurezza, la costruzione, l’ammodernamento e l’esercizio degli impianti sportivi. Se da un lato prescrive la semplificazione delle azioni dall’altro è prevista l’accelerazione delle procedure amministrative e l’individuazione di criteri progettuali orientati alla sicurezza.

È evidente dunque che la riqualificazione degli impianti sportivi e la progettazione di impianti sportivi ecosostenibili deve essere una priorità per tutti. 

Perché dobbiamo riflettere sull’ammodernamento di un impianto? Perché oggi il Governo ci mette a disposizione numerose agevolazioni che possiamo sfruttare per migliorare un impianto o crearne uno nuovo idoneo ad accogliere atleti e sportivi, pensa ad esempio al Fondo Sport e Periferie 2022. Senza contare che esistono modelli di progettazione all’avanguardia che possono essere facilmente utilizzati per dare forma a nuovi impianti che rispettano le normative, ecosostenibili e polivalenti.

Come restituire valore agli impianti sportivi

Il primo passo è investire sull’energia, riducendo i costi e i consumi. La gestione oculata dei consumi non è l’unico elemento su cui concentrarci. Diventa essenziale invece dedicare spazio ai progetti che cercano di migliorare le risorse impiegate per la produzione di energia e investire su nuovi servizi che riducono l’impatto ambientale.

Un altro aspetto importante, e per certi versi affine al primo, riguarda l’uso di nuove tecnologie basate sul web che permettono l’accesso a nuove opportunità e di comunicare in modo più semplice e dinamico con utenti interessati all’impianto sportivo, dagli atleti alle società sportive.

Oggi esistono tanti finanziamenti che è possibile sfruttare per dare valore al centro sportivo e non solo.

Finanziamenti per riqualificare e valorizzare gli impianti sportivi

Quali sono le opportunità per riqualificare e valorizzare gli impianti sportivi da prendere in considerazione? Abbiamo raccolto alcuni dei bonus più interessanti, pensati per agevolare le società che desiderano migliorare e rendere più efficiente un centro sportivo o un impianto.

Il Fondo Sport e Periferie si pone l’obiettivo di realizzare e migliorare impianti sportivi destinati ad attività di livello agonistico nazionale e che si trovano in aree svantaggiate o nelle periferie urbane italiane. Questo finanziamento è rivolto anche al completamento e all’adeguamento di opere per valorizzare gli impianti sportivi esistenti. Nel 2022 sono stati stanziati circa 15 milioni di euro.

Per gli impianti da calcio è stato istituito il Bonus Impianti da calcio, pensato sotto forma di credito d’imposta, pari al 12% delle spese totali per una cifra massima di 25.000 euro.

Tra i fondi più interessanti troviamo poi il Fondo Garanzia Mutui, un incentivo a fondo perduto molto conveniente dal punto di vista fiscale in quanto, per sua natura, non prevede alcun obbligo di restituzione da parte del beneficiario.

Ed infine, il Fondo di Emergenza per lo Sport, che offre una garanzia totale da parte e che corrisponde a una cifra tra i 3.000 e i 25.000 euro da rimborsare nell’arco di 6 anni dal ricevimento, a partire da due anni dopo la ricezione con la prima rata.

Per il futuro quindi, sarà importante sfruttare ogni possibilità messa in piedi dal Governo con l’obiettivo di rendere il nostro Paese più competitivo e con impianti sportivi all’avanguardia.

Tutti I Corsi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">