Stato Avanzamento Lavori: cos’è e come redigerlo

Corso Partecipare alle Gare D'appalto

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Cos’è il SAL, lo Stato Avanzamento Lavori

Il SAL è un atto contabile funzionale al pagamento delle rate di acconto. Questo documento riassume le lavorazioni e le somministrazioni eseguite dall’inizio dell’appalto fino alla fine. Oltre allo Stato di Avanzamento Lavori, ricordiamo che il direttore dei lavori deve provvedere anche alla realizzazione di una serie di atti contabili tra cui:

  • il giornale dei lavori
  • il registro di contabilità e relativo sommario
  • il libretto delle misure delle lavorazioni e delle provviste
  • il certificato di pagamento (emesso dal RUP)
  • il conto finale dei lavori

Negli appalti pubblici, il SAL è un documento obbligatorio che non può mancare tra i rendiconti contabili. Conoscere cos’è lo Stato di Avanzamento dei Lavori e quali sono i documenti necessari previsti per legge è essenziale in sede di gare d’appalto. Su Unione Professionisti puoi seguire il Corso di formazione per gare d’appalto per acquisire tutte le conoscenze necessarie in materia.

La normativa sul SAL e il DM 49/2018

Il SAL è regolato dal DM 49/2018. All’art. 14 comma 1 lettera d) viene menzionato lo stato di avanzamento lavori (SAL). Nello specifico, al suo interno si prevede che questo documento ricavato dal registro di contabilità, debba essere rilasciato secondo termini e modalità indicati nella documentazione di gara e nel contratto di appalto, ai fini del pagamento della rata di acconto. Per ottenere questo scopo è necessario precisare all’interno del documento: il corrispettivo maturato, gli acconti già corrisposti e l’ammontare dell’acconto da corrispondere.

Inoltre, “il direttore dei lavori trasmette immediatamente lo stato di avanzamento al RUP, che emette il certificato di pagamento; il RUP, previa verifica della regolarità contributiva dell’esecutore, invia il certificato di pagamento alla stazione appaltante per l’emissione del mandato di pagamento; ogni certificato di pagamento emesso dal RUP è annotato nel registro di contabilità.

Da cosa è costituito il documento sullo stato avanzamento lavori?

Il documento è composto da un frontespizio che contiene specifiche informazioni.

Frontespizio

Il frontespizio contiene:

  • chi è l’impresa che esegue i lavori
  • quali sono i lavori in corso di esecuzione
  • l’ordine progressivo dello stato di avanzamento
  • la data di riferimento dell’avanzamento dei lavori

Contenuto

Il contenuto del documento deve presentare i dati del contratto con gli estremi di approvazione e registrazione. Inoltre dovranno essere presenti i dati finalizzati a riassumere il programma e l’andamento dei lavori. Per questo motivo il contenuto dovrà essere suddiviso in due colonne:

  • la colonna di sinistra deve presentare le informazioni che riguardano i tempi, dalla data dell’offerta a quella di conclusione dei lavori, così da mettere in mostra i tempi di consegna e di scadenza;
  • la colonna di destra deve presentare le anticipazioni e gli importi di progetto, e le eventuali varianti da autorizzare, per individuare in breve tempo le disponibilità economiche.

Chi è tenuto a redigere lo Stato di Avanzamento Lavori?

Il nuovo decreto sulla direzione dei lavori, DM 49/2018, ribadisce che il direttore dei lavori ha il compito di effettuare controllo della spesa legata all’esecuzione dell’opera o dei lavori, compilando con precisione e tempestività tutti i documenti contabili, considerati atti pubblici con effetti di legge.

Il suo compito è anche quello di classificare e misurare le lavorazioni eseguite, trasferendo i rilievi effettuati sul registro di contabilità per definire il progredire della spesa. Il principio di costante progressione della contabilità impone che le attività di accertamento debbano essere eseguite contemporaneamente al loro accadere e quindi procedere parallelamente all’esecuzione delle opere.

Il SAL nei lavori misti o a corpo

In caso di lavori misti o a corpo gli avanzamenti vanno indicati come percentuali. Di conseguenza nelle colonne delle quantità e degli importi, troveremo valori percentuali oltre a valori assoluti. Ogni lavorazione inserita dovrà corrispondere a un codice di tariffa così da avere una corrispondenza chiara nell’elenco dei prezzi unitari e nel sommario del registro di contabilità.

I prezzi unitari devono essere riportati, in base alla tipologia di appalto e alla relativa offerta, al netto ovvero a lordo del ribasso. In quest’ultimo caso, si dovrà presentare un riepilogo dettagliato degli importi lordi dei lavori comprensivi delle eventuali liste in economia con la corrispettiva depurazione del ribasso d’asta, al fine di aggiungere all’indicazione l’importo netto maturato a credito dell’esecutore.

Il SAL e i bonus edilizi

L’informativa n. 84 del 13 settembre 2022 in materia di comunicazioni Bonus Edilizi con SAL pari o superiore a 10, il CNDCEC (Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili) ha evidenziato le segnalazioni in merito allo scarto delle comunicazioni per l’opzione “Cessione del Credito” o “Sconto in Fattura” riferite ai bonus edilizi, quando lo stato avanzamento lavori indicato è pari o superiore a dieci.

Infatti, l’art. 121, comma 1-bis, D.L. n. 34 del 2020, prevede che l’opzione per la prima cessione del credito o per lo sconto in fattura possa essere esercitata in relazione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori. Per gli interventi all’art. 119 del Decreto Rilancio gli stati di avanzamento dei lavori non possono essere più di due. Nel modello di comunicazione, nel campo dedicato a riportare il numero di SAL è possibile indicare valori che vanno da 1 a 9. Di conseguenza, nel caso di cantieri che presentano un numero superiore di SAL occorrerà indicare il valore massimo disponibile.

Corsi Academy
Avatar photo

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.