Chi è il Direttore dei Lavori: compiti, responsabilità e requisiti

Corso Partecipare alle Gare D'appalto

Valuta questo articolo

Chi è il Direttore dei Lavori: compiti, responsabilità e requisiti Totale 5.00 / 5 1 Voti

Chi è il Direttore dei Lavori e qual è il suo ruolo?

Il direttore lavori è una figura tecnica che viene nominata dal committente e che riveste un ruolo centrale in fase di esecuzione dei lavori. Il suo compito principale è quello di verificare che le lavorazioni vengano eseguite correttamente e che siano conformi a quanto pattuito sia in termini di aspetti tecnici che per quanto riguarda la qualità dei materiali. Questa figura ha il compito di coordinare l’esecuzione dei lavori, pianificare e gestire le attività dall’inizio alla fine.

La normativa

Il committente ha l’incarico di nominare il direttore dei lavori, sia che quando si opera nel settore pubblico che in quello privato, secondo quanto stabilito dall’art. 1662 del Codice Civile. Il compito di questa figura è quello di “controllare lo svolgimento dei lavori e di verificarne a proprie spese lo stato”. Rispetto alla nomina, mentre nel settore privato è una procedura facoltativa, nel settore pubblico il direttore lavori è una figura obbligatoria che deve essere individuata su proposta del Responsabile Unico del Procedimento (RUP). In quest’ultimo caso, la nomina deve presentare due caratteristiche:

  • deve essere fatta prima dell’inizio delle procedure di gara;
  • deve ricondurre su un unico soggetto i compiti e funzioni di direzione dei lavori.

Se operi in questo campo può esserti di grande aiuto il nostro corso gare d’appalto per acquisire tutte le competenze necessarie a partecipare al meglio alle gare.

I requisiti per diventare Direttore dei Lavori

I requisiti necessari per rivestire questo incarico, in caso di appalti pubblici, sono espressi dall’art. 24 del Codice Appalti. La scelta deve ricadere su soggetti “in possesso di requisiti di adeguata professionalità e competenza”. La figura può essere:

  • una società di professionisti;
  • il personale di uffici tecnici delle stazioni appaltanti;
  • i professionisti che operano negli uffici consortili di progettazione e di direzione lavori;
  • il personale che appartiene ad altri organismi di pubbliche amministrazioni;
  • chi presta servizi di ingegneria e architettura.

Inoltre, il professionista prescelto dovrà necessariamente essere iscritto negli appositi albi professionali ed essere in possesso dei requisiti espressi nell’art. 80 del dlgs 50/2016.

I compiti del Direttore dei Lavori

In base alla fase in cui è chiamato a svolgere il suo incarico, i compiti e le funzioni del direttore dei lavori possono cambiare. Il compito principale è quello di seguire tutto il processo di realizzazione dell’opera e pertanto svolge funzioni che possiamo riassumere in tre fasi specifiche:

  1. fase preliminare;
  2. fase di esecuzione;
  3. fase di terminazione dei lavori.

In fase preliminare

Nella fase preliminare, il direttore dei lavori dovrà effettuare l’attestazione dello stato dei luoghi, ovvero dovrà valutare che i luoghi in cui si svolgeranno le attività siano accessibili che non vi siano impedimenti rispetto agli accertamenti fatti nel corso dell’approvazione del progetto. dovrà quindi confermare la possibilità di realizzare il progetto.

In fase di esecuzione

Durante l’esecuzione dei lavori, il direttore dovrà parsi di:

  • verificare il rispetto degli obblighi sia dell’impresa affidataria che del subappaltatore;
  • effettuare il controllo dei materiali;
  • gestire la presenza di eventuali varianti e delle riserve contrattuali;
  • assicurarsi che tutte le parti stiano rispettando e applicando tutte le normative;
  • sospendere il contratto in caso di violazione delle normative.

In fase esecuzione si occupa anche di redigere il giornale dei lavori.

Al termine dei lavori

La fase finale è caratterizzata dalla conclusione dei lavori e il direttore lavori ha il compito di:

  • aggiornare il piano di manutenzione;
  • esaminare che ogni lavorazione prevista a inizio lavori sia stata eseguita correttamente;
  • assistere i collaudatori in fase di collaudo, esaminando le prove e fornendo indicazioni per una corretta esecuzione;
  • redigere il conto finale dei lavori.

Le responsabilità del Direttore dei Lavori

Come sancito dall’articolo 101 del Codice degli Appalti, il direttore dei lavori ha responsabilità in materia di:

  • controllo Amministrativo;
  • controllo Contabile;
  • controllo Tecnico;
  • coordinamento tra i diversi soggetti;
  • verifica del possesso e della regolarità della documentazione;
  • supervisione dell’attività dell’ufficio di direzione dei lavori;
  • accettazione dei materiali in termini quantitativi e qualitativi.

Il direttore dei lavori può essere anche il coordinatore della sicurezza?

Sì, queste due figure possono coincidere in una sola se l’incaricato è in possesso dei requisiti previsti dal Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro. In tal caso il direttore lavori può svolgere anche il ruolo di Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione.

Corsi Academy
Avatar photo

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento