Chi sono i Tecnici Competenti in Acustica? Quasi la metà dei TCA ha la qualifica di ingegnere!

Il Tecnico Competente in Acustica (TCA) è la figura idonea per effettuare misure fonometriche, verificare i limiti di legge in vigore, redigere piani di risanamento acustico

Corso Tecnico In Acustica Edile

Valuta questo articolo

Chi sono i Tecnici Competenti in Acustica? Quasi la metà dei TCA ha la qualifica di ingegnere! Totale 5.00 / 5 3 Voti

Il Tecnico Competente in Acustica (TCA) è la figura idonea per effettuare misure fonometriche, verificare i limiti di legge in vigore, redigere piani di risanamento acustico, svolgere attività di controllo. Di seguito si propongono alcune semplici considerazioni sulla situazione attuale dei Tecnici Competenti in Acustica, dopo l’istituzione dei corsi abilitanti e di aggiornamento definiti dal D.Lgs. 42/2017, e a 7 mesi dalla pubblicazione dell’elenco unico nazionale (ENTECA – Elenco Nazionale dei TEcnici Competenti in Acustica)

Quanti sono i TCA Tecnici Competenti in Acustica e come sono distribuiti?

A luglio 2019 sulla piattaforma ENTECA risultano registrati 10774 tecnici. Le regioni con il maggior numero di Tecnici Competenti in Acustica sono Emilia Romagna, Marche, Lombardia e Campania.

Tale situazione molto probabilmente si è determinata sia a causa della popolazione regionale (considerazione valida per Lombardia e Campania), sia per la legislazione in vigore sul territorio.

In Emilia Romagna infatti era già possibile diventare TCA Tecnici Competenti in Acustica partecipando a un corso professionale per tecnici competenti in acustica, senza affiancamento professionale. Nelle Marche invece la legislazione regionale definisce l’obbligo di essere TCA per poter redigere relazioni di calcolo previsionale di requisiti acustici passivi.

Se si rapporta però il numero di tecnici alla popolazione, si osserva una situazione “anomala” in Valle d’Aosta, dovuta probabilmente dalle procedure che erano in vigore nella regione per il riconoscimento della qualifica.

Una analisi qualitativa indica che quasi la metà dei TCA ha la qualifica di ingegnere. Un quarto si distribuisce tra architetti, geometri e periti industriali. La parte restante è caratterizzata da altri titoli di studio (lauree in chimica o fisica, diplomi di maturità scientifica)

Quali prospettive per il futuro professionale dei tecnici competenti in acustica edile?

È logico ipotizzare un costante incremento dei TCA e, considerate le indicazioni del Dlgs 42/2017, un progressivo aumento della percentuale dei laureati rispetto ai diplomati.

Ragionevolmente verranno incrementati i corsi di formazione e aggiornamento. Per questi ultimi si auspica che il Ministero attivi, nel corso del 2020, il registro delle ore di aggiornamento professionale per i TCA tecnici competenti in acustica.

Infine i corsi probabilmente subiranno alcune modifiche nell’impostazione generale. A maggio 2019 infatti il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato un aggiornamento delle linee guida elaborate dal tavolo tecnico ministeriale. Tra le principali novità si osserva la reintroduzione dell’e-learning nei corsi da 180 ore e l’eliminazione dell’obbligo di test finale per i corsi di aggiornamento. Ora sta alle Regioni valutare come recepire le nuove indicazioni nella propria procedura di accreditamento.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.