Il sistema delle Sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti: una normativa spesso contestata

Sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti: chi punisce e cosa si rischia a non contrarre una RC professionale

Valuta questo articolo

Il sistema delle Sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti: una normativa spesso contestata Totale 4.50 / 5 2 Voti

La Responsabilità Civile Professionale è un obbligo di Legge che mira a garantire il libero professionista dalle richieste di danno per errori, omissioni, negligenza professionale e responsabilità contrattuale causati a Terzi, compresi i clienti. Un obbligo di legge come abbiamo detto, che come tale prevede anche un sistema di sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti particolarmente severo. Per alcuni si tratta di un regalo nei confronti della compagnie assicurative, per altri invece una giusta tutela per tutti quei professionisti che quotidianamente devono rapportarsi con situazioni spiacevoli.

Come abbiamo già evidenziato l’intero sistema delle RC professionali obbligatorie si basa sulla previsione di un sistema sanzionatorio di base. Delle sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti particolarmente pesanti ed economicamente dispendiose (ma non solo) per tutti coloro che non risultino in regola con la normativa. Sanzioni che vengono messe in atto direttamente dai vari ordini professionali. Oltre alle sanzioni comminate dagli ordini professionali di appartenenza bisogna inoltre ricordare la previsione della radiazione dall’albo a seconda della gravità del caso.

Chi sono i soggetti che possono erogare le sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti nei confronti di architetti, ingegneri e geometri, che svolgono la loro attività senza un’adeguata copertura assicurativa?

La copertura assicurativa, obbligatoria dal 15 agosto 2013 con l’entrata in vigore dell’art. 5, comma 1 della Riforma delle Professioni (DPR 137/2012), viene fatta rispettare attraverso un sistema sanzionatorio. Un sistema sanzionatorio che vede gli Ordini e i Collegi professionali provinciali di appartenenza come giudici erogatori di sanzioni.

Sanzioni assicurazione obbligatoria professionisti che non hanno però spaventato i professionisti italiani. Alla luce di una recente indagine del CNI infatti risulta che circa un terzo dei professionisti tecnici interpellati abbia dichiarato di essere privo di polizza RC professionale obbligatoria.

I professionisti italiani interpellati dall’indagine hanno fatto registrare un approccio decisamente problematico con la materia dell’assicurazione professionale. I motivi? Sicuramente buona parte delle responsabilità sono da addebitare sul conto delle società di assicurazione. Non tutte hanno infatti predisposto dei prodotti che possono soddisfare le richieste dei tecnici italiani, e se a questo si somma una certa predisposizione alla poco preparazione degli agenti assicurativi (mancanza di preparazione che a sentire i professionisti censiti viene riscontrata soprattutto per quanto riguarda i cosiddetti PL). Una mancanza di comunicazione e informazione che a cascata genera una diffusa sfiducia dei professionisti nei confronti della polizze assicurative professionali. Quasi i due terzi degli intervistati lamentano costi elevati, poco utilità, e addirittura una crescente insofferenza all’obbligo imposto per legge.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.