Dimensionamento impianto fotovoltaico: cos’è e come farlo

Corso Progettazione Impianti Fotovoltaici

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Dimensionamento dell’impianto fotovoltaico per l’autoconsumo

La produttività di un impianto fotovoltaico cambia con le stagioni dunque si fanno stime annuali per un dimensionamento corretto dell’impianto per l’autoconsumo.

Per dimensionare un impianto bisogna considerare che garantisca un autoconsumo medio del 70% della produzione. Ciò che non viene consumato può essere rimesso in rete.

Per avere maggiori benefici dall’installazione di un impianto fotovoltaico nel tempo bisognerà sostituire gli impianti a gas con impianti elettrici che possono essere alimentati con l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico.

Quali sono i criteri per dimensionare l’impianto fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico – connesso alla rete elettrica – è composto da::

  • moduli o pannelli fotovoltaici. Ogni modulo è grande circa 1,5 metri quadri. I moduli possono essere in: silicio mono o poli cristallino oppure a film sottile. L’inclinazione dei moduli rispetto all’orizzontale cambia a seconda della zona climatica: 33° nel nord Italia e 22-23° nelle zone del centro-sud. 
  • inverter permette di trasformare la corrente continua  prodotta – dopo che il raggio di sole ha colpito il pannello – dai moduli in corrente alternata a 220 volt e monitora il buon funzionamento dell’impianto.
  • quadri elettrici e cavi di collegamento
  • strutture di sostegno e fissaggio dei moduli.

Per dimensionare un impianto fotovoltaico si calcola il fabbisogno di energia elettrica che l’impianto fotovoltaico deve servire. Da lì si individua la potenza complessiva – detta potenza di picco – che devono avere i moduli necessari per soddisfarla. Questa potenza dipende dalle superfici a disposizione ed è calcolata sulla base della planimetria.

242 parole

Dimensionare l’impianto con un simulatore web

Ci si può fare un’idea di come dimensionare l’impianto con un simulatore web. Basterà avere le informazioni che riguardano:

  • l’area geografica: la provincia in cui si vive
  • i consumi energetici: la bolletta bimestrale, il consumo annuo o il numero di persone che vivono nell’abitazione
  • posizionamento dell’impianto: com’è il tetto? A falda o piano?

Inserite queste informazioni qualsiasi simulatore dovrebbe restituire le indicazioni per l’impianto fotovoltaico:

  • mq necessari per l’installazione dei moduli
  • potenza dell’impianto
  • produzione stimata
  • risparmio in bolletta come conseguenza dell’autoconsumo ipotizzato
  • emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

In questo modo si potrà avere un’idea di come progettare l’impianto fotovoltaico e convenienza dell’installazione dell’impianto.

Detrazioni al 110% per l’installazione dell’impianto fotovoltaico

Con l’introduzione del Superbonus 110% l’installazione dell’impianto fotovoltaico può rientrare nella detrazione se abbinato a uno dei due interventi incentivati dal superbonus: 

  • isolamento termico di più del 25% delle superfici opache verticali 
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti.

Le nuove detrazioni aiutano il futuro del fotovoltaico. L’impianto solare fotovoltaico deve essere connesso alla rete elettrica. La spesa massima è di 48.000 euro. La potenza nominale deve essere minore o pari a 2.400 euro per ogni kW. Deve rimanere al di sotto dei 1000 euro la spesa per ogni kWh di capacità di accumulo.

Promozione Fastwebi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.