Costruire il futuro: quali caratteristiche avranno le città sostenibili del domani?

Il settore dell'edilizia non è immune alla transizione ecologica. Gli architetti stanno già immaginando gli edifici del futuro e stanno realizzando progetti sorprendenti

Valuta questo articolo

Costruire il futuro: quali caratteristiche avranno le città sostenibili del domani? Totale 5.00 / 5 1 Voti

Il settore dell’edilizia non è immune alla transizione ecologica. Gli architetti stanno già immaginando gli edifici del futuro e stanno realizzando progetti sorprendenti di edifici ecologici del futuro al fine di far parte dell’obiettivo di recuperare il 70% dei rifiuti edili nel 2020, come previsto dalla legge sulla transizione energetica. Come saranno queste nuove costruzioni? Quali saranno le caratteristiche degli edifici del futuro?

Le costruzioni del futuro saranno ecologiche

La transizione energetica passa attraverso la costruzione. Nella lotta contro il riscaldamento globale, è diventato indispensabile ridurre le emissioni di gas serra. Ecco perché, oltre l’imperativo ecologico, la transizione energetica è diventata un obbligo legale. Il settore dell’edilizia rappresenta il 44% del consumo di energia francese, di cui solo il 15% proviene da energie rinnovabili.

Pertanto, per far parte di un vero approccio allo sviluppo sostenibile, gli edifici del futuro adotteranno una logica di economia circolare adottando la logica di 3 R: Ridurre, Riutilizzare e Riciclare.

La costruzione di energia positiva va molto oltre la costruzione a bassa energia. In effetti, un edificio con energia positiva produce più energia di quella che consuma.

La torre Elithis di 16 piani costruita a Strasburgo è ad esempio un perfetto esempio di questo tipo di edificio perché produce il 112% del suo fabbisogno energetico totale.

Questo è reso possibile dalla presenza di numerosi pannelli fotovoltaici e dal lavoro svolto per ottenere un isolamento termico di alta qualità. Il design bioclimatico è la chiave del successo di questo progetto che dovrà essere preso come esempio dagli edifici del futuro.

5 innovazioni tecnologiche che caratterizzeranno gli edifici del futuro

  • # 1 – Mattoni realizzati con i funghi. Ecovative ha sviluppato un sistema di blocchi di funghi da una miscela di micelio e altre piante come il mais. Si solidifica in cinque giorni per diventare duro come un mattone tradizionale. 100% ecologico e biodegradabile, i mattoni di funghi sono prodotti su cui gli edifici del futuro possono contare.
  • # 2- I mattoni di carta riciclata. In alternativa ai blocchi di funghi, i mattoni di carta riciclata sono impermeabili e resistenti al fuoco.
  • # 3- Rivestimenti intelligenti. Sono stati sviluppati rivestimenti per la regolazione del calore. Questo è il PCM Microne. Le microcapsule si fondono o si solidificano a seconda della temperatura per raffreddare o riscaldare l’edificio.
  • # 4 – Edifici in legno. L’uso del legno riduce significativamente il livello di CO2. In effetti, il legno ha la capacità di assorbire CO2, è biodegradabile e resistente. Almeno il 5% delle case da costruire sono già in legno.
  • # 5- Calcestruzzo verde. Il calcestruzzo a base di fibre vegetali come la calce aerata offre un ottimo isolamento termico. Il consumo di energia viene quindi notevolmente ridotto. Questo calcestruzzo è anche più leggero.
Promozione Fastwebi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.