Come fare una due diligence immobiliare? Consigli per una valutazione immobiliare professionale

Come fare una due diligence immobiliare? Breve guida riepilogativa sui principali passaggi necessari realizzare una corretta due diligence immobiliare

Corso Due Immobiliare

Valuta questo articolo

Come fare una due diligence immobiliare? Consigli per una valutazione immobiliare professionale Totale 4.88 / 5 8 Voti

Come fare una due diligence immobiliare? La domanda, e per dimostrarlo basta una semplice ricerca sulle query più digitate su Google, è tra le più ricercate sulla rete, un vero e proprio leit motiv che negli ultimi mesi si sta letteralmente diffondendo a macchia d’olio.

Una diffusione del quesito “come fare una diligence immobiliare” che dimostra come anche in Italia stia prendendo piede un nuovo modo di considerare le trattative immobiliari, una metodologia moderna e professionale, che secondo doversi esperti non tarderà a “mandare in pensione” decine di agenti e valutatori immobiliari improvvisati.

Ma prima di definire come si redige una due diligence immobiliare, proviamo nuovamente a definire di cosa si tratta!

La Due Diligence immobiliare è una attività di verifica tecnica che mira a realizzare sull’immobile una valutazione (che tenga in considerazione caratteristiche edili-strutturali, urbanistico-ambientali, impiantisti, manutenzione ndr) a 360 gradi. La due diligence immobiliare risulta estremamente importante nell’ambito delle operazioni di compravendita immobiliare; laddove gli Investitori necessitano della certezza che i beni acquistati siano conformi alle norme vigenti e ai requisiti di destinazione, dati che aiutano a definire nella sua interezza l’investimento da realizzare.

Come si realizza una due diligence immobiliare ?

Una corretta diligence immobiliare necessita di una serie ben precisa di passaggi tecnici. Passaggi che se eseguiti correttamente aiutano nella valutazione immobiliare dell’edificio.

  • Verifica Urbanistica: la verifica urbanistica si basa sull’esame della documentazione urbanistica e dello studio di fattibilità del progetto. La verifica urbanistica ha come oggetto un terreno non edificato ed è la base per poter intraprendere un corretto investimento.

  • Verifica Ambientale: la verifica ambientale si basa sull’esame della documentazione ambientale e sulla verifica visiva dello stato dell’Immobile. Questa analisi è la base per poter intraprendere delle corrette ed efficaci azioni mirate alla risoluzione delle problematiche ambientali e alla minimizzazione del rischio

  • Verifica degli Impianti Elettrici e Meccanici: questo tipo di verifica si basa sull’esame della documentazione progettuale e sulla verifica visiva dello stato degli impianti elettrici, meccanici, dei sistemi antincendio e dei dispositivi di sollevamento, in conformità alle normative vigenti applicabili.

  • Verifica Strutturale: la verifica tecnica strutturale si basa sull’esame della documentazione progettuale, e su una verifica visiva per rilevare eventuali anomalie degli Immobili.

Una corretto svolgimento di tutti i passaggi è, come si può ben capire, fondamentale per poter avere un quadro il più chiaro e completo possibile. Solo attraverso una serie coordinata di azioni è infatti possibile svolgere una valutazione professionale e proficua.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.