Cosa sono le case passive e come funzionano?

Corso introduttivo alla Bioarchitettura

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Cos’è una casa passiva

L’interesse verso costruzioni che rispettano l’ambiente e che sfruttano le risorse naturali, come ad esempio l’energia solare, ha spinto il mercato edilizio verso modifiche importanti che hanno prodotto soluzioni all’avanguardia come le case passive. Quando si parla di casa passiva ci si riferisce a un edificio a basso consumo energetico. Questo modello abitativo, molto diffuso in Europa, unisce i due pilastri dell’edilizia ecosostenibile: l’efficienza energetica e la sostenibilità. Gli NZEB (near zero energy building, ovvero edifici a energia quasi zero) rappresentano dunque un’importante punto di svolta per il nostro ambiente. Vediamo come nascono e come funzionano.

La storia

Nel 1988 nasce la casa passiva, anche conosciuta come Passivhaus, grazie all’intuizione di due professori universitari, il tedesco Feist e lo svedese Adamson. La loro idea era quella di dare forma al progetto di un edificio in grado di sfruttare al meglio l’energia solare durante tutto l’anno. Successivamente, nel 1991, nel paese di Darmstadt-Kranichstein in Germania, venne ideato il primo complesso composto da 4 villette a schiera “passive”.

Il progetto ha avuto così tanto successo che dopo pochi mesi molti ingegneri e architetti in tutto il mondo decisero di utilizzare questo modello rivoluzionario.

Come funzionano le case passive

Le case passive funzionano per mezzo della sinergia di tre elementi: gli impianti di ventilazione e circolazione dell’aria, la coibentazione delle pareti e gli infissi termici. Alla base del funzionamento di un progetto “passivo” vi è infatti l’isolamento termico, necessario per garantire all’edificio di trattenere il calore d’inverno e il fresco d’estate, riducendo lo scambio termico e il consumo di energia.

Ed infine, un ultimo aspetto che non può mancare riguarda la ventilazione controllata. Per migliorare l’efficienza energetica, la ventilazione controllata permette una circolazione libera dell’aria senza che ci sia perdita di calore e fresco. Il risultato finale è una temperatura uniforme in tutta la casa determinando così un notevole risparmio energetico.

Differenze con le costruzioni tradizionali

Rispetto a una casa tradizionale, la casa passiva presenta caratteristiche che permettono di avere un ambiente climatico interno confortevole durante tutto l’anno, senza ricorrere a sistemi attivi di riscaldamento o raffrescamento convenzionali. Questo è possibile grazie a una progettazione accurata dell’edificio: dalla scelta dei materiali per costruire le case passive allo studio dell’ambiente e del territorio in cui la casa verrà costruita. Quest’ultimo è necessario per capire come sfruttare al meglio le risorse naturali e quali materiali possono aiutare a raggiungere questo scopo.

Quanto si risparmia con le case passive

Le case passive rispetto alle case tradizionali con un livello medio di efficienza energetica, possono portare a un risparmio energetico del 90% per il riscaldamento e il raffrescamento. Si tratta di un enorme vantaggio a fronte dei costi sostenuti per la sua costruzione.

Quanto costa una casa passiva?

Definire il prezzo di una casa passiva a priori non è possibile in quanto il costo è influenzato dalle caratteristiche del territorio e dai materiali necessari per garantire gli standard Passivhaus. Indicativamente, il costo medio si aggira sui 2.000€ al mq, ovvero circa il 10/20% in più rispetto a una casa tradizionale.

Vantaggi e svantaggi

Tra i vantaggi della casa passiva troviamo:

  • l’efficienza: sfrutta l’energia delle fonti rinnovabili in modo ottimale;
  • il comfort: la qualità dell’aria e la temperatura raggiungono un livello ideale in qualsiasi periodo dell’anno;
  • l’attenzione per l’ambiente: la casa passiva è ecologica, sfrutta le energie rinnovabili senza intaccare le risorse energetiche e senza causare danni ambientali.

Un ultimo vantaggio riguarda il costo. La casa passiva è più economica da mantenere e consente di vivere con bollette davvero molto basse. Uno svantaggio è che la spesa iniziale per la costruzione è più alto rispetto a una casa tradizionale.

Ti interessa l’argomento e vuoi approfondire le tue competenze professionali in materia di bioedilizia? Su Unione Professionisti segui il Corso bioarchitettura pensato proprio per te!

Tutti I Corsi
Avatar photo

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento