Architetto Junior e Senior: competenze, differenze tra i due ruoli

Corso Autocad

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Competenze dell’architetto junior

Le competenze dell’architetto junior sono stabilite dall’art. 16, comma V, lett.a) del D.P.R. 328/01:

a) per il settore architettura: in caso di collaborazione alle attività di progettazione, direzione dei lavori, stima e collaudo di opere edilizie, comprese le opere pubbliche. L’architetto iunior può occuparsi di: progettazione, direzione dei lavori, vigilanza, misura, contabilità e liquidazione relative a costruzioni civili semplici, con l’uso di metodi standard; rilievi diretti e strumentali sull’edilizia attuale e storica.

b) per il settore pianificazione: in caso di collaborazione alle attività di pianificazione. L’architetto iunior può occuparsi di: costruzione e gestione di sistemi informativi per l’analisi e la gestione della città e del territorio; analisi, monitoraggio e valutazione territoriale ed ambientale; procedure di gestione e di valutazione di atti di pianificazione territoriale e relativi programmi.

Competenze dell’architetto senior

L’architetto senior, o architetto, possiede tutte le competenze dell’architetto junior e anche queste altre che non possono, invece, essere assunte direttamente dall’architetto junior:

  1. la progettazione, direzione, vigilanza, misura, contabilità e liquidazione relative a costruzioni per cui non si possa ricorrere all’uso di metodologie standard di progettazione
  2. operazioni professionale su edifici e complessi vincolati, ovvero di carattere artistico o monumentale;
  3. qualsiasi operazione su edifici di valore storico, fatta eccezione per il rilievo dei medesimi e per gli interventi interni di manutenzione, su edifici che non presentino vincoli
  4. operazioni di collaudo di qualsiasi tipo
  5. la progettazione di edifici civili e industriali che richieda particolare studio tecnico, non risolvibile con procedure standard
  6. gli strumenti urbanistici generali e i piani attuativi di qualsiasi natura ed entità.

Ulteriori differenze: la laurea, l’esame di stato e l’iscrizione all’albo

Le più grandi differenze tra le due figure professionali, oltre alle diverse competenze, sono:

  • il tipo di laurea
  • l’esame di Stato
  • l’iscrizione all’albo.

Sia l’architetto junior sia l’architetto senior dopo il superamento dell’esame di Stato e l’iscrizione all’albo devono raggiungere i crediti professionali formativi per architetti attraverso la frequentazione di corsi per architetti per l’aggiornamento professionale e per mantenere l’iscrizione all’albo.

Ecco le opere di tre famosi architetti italiani che possono essere d’ispirazione per il lavoro di entrambe le figure professionali per quanto riguarda il ruolo sociale dell’architetto.

Tutti I Corsi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">