Lavoro per geometri, ingegneri e architetti nel Comune di Fucecchio

Lavoro per geometri, ingegneri e architetti. Il Comune di Fucecchio (FI) pubblica un bando per incarichi di progettazione e servizi.

Crediti Formativi Geometri

Valuta questo articolo

Lavoro per geometri, ingegneri e architetti nel Comune di Fucecchio Totale 5.00 / 5 1 Voti

Lavoro per geometri, ingegneri e architetti in Toscana. Sul sito internet del Comune di Fucecchio è stato pubblicato un avviso relativo alla costituzione di un elenco degli operatori economici per l’affidamento di servizi attinenti all’Architettura e all’Ingegneria anche integrata, di importo inferiore ad € 100.000,00. Ne da puntuale segnalazione anche lo stesso sito web del Consiglio Nazionale dei geometri con una recente circolare ufficiale del CNG.

Si tratta di incarichi di progettazione (per lavori che non presentano particolari complessità sotto il profilo architettonico, ambientale, paesaggistico, storico-artistico, conservativo e tecnologico) nonché di incarichi per servizi complementari e di assistenza tecnica e per attività tecnico-amministrative di supporto al Responsabile Unico del Procedimento (R.U.P.).

Possono formulare istanza di iscrizione liberi professionisti singoli o associati, società di professionisti, società di ingegneria, prestatori di servizi di architettura ed ingegneria, raggruppamenti temporanei e consorzi di società di professionisti.

Nell’avviso di lavoro per geometri, ingegneri e architetti, sono elencate le Categorie delle Opere e le prestazioni professionali richieste e vengono riportati i criteri atti a garantire il principio di rotazione per l’affidamento di incarichi di importo fino ad € 39.999,99=, oneri fiscali esclusi, e per quelli di importo compreso fra € 40.000,00= ed € 99.999,99= oneri fiscali esclusi, secondo quanto richiesto dalla stazione appaltante.

La scadenza per l’invio delle domande è fissata per il giorno 5 dicembre 2016.

Quali sono i compiti e le mansioni del Responsabile Unico del Procedimento (R.U.P.)?

I compiti di questa figura sono molteplici e sono stabiliti nell’art. 31 del codice dei contratti pubblici; in particolare la norma afferma:

  • “Il responsabile del procedimento svolge tutti i compiti relativi alle procedure di affidamento previste dal presente codice, ivi compresi gli affidamenti in economia, e alla vigilanza sulla corretta esecuzione dei contratti, che non siano specificamente attribuiti ad altri organi o soggetti.”;

  • e i successivi commi 3 e 4 del medesimo articolo. In particolare, il responsabile del procedimento, oltre ai compiti specificamente previsti da altre disposizioni del presente codice:

  • formula proposte e fornisce dati e informazioni al fine della predisposizione del programma triennale dei lavori pubblici e dei relativi aggiornamenti annuali, nonché al fine della predisposizione di ogni altro atto di programmazione di contratti pubblici di servizi e di forniture, e della predisposizione dell’avviso di preinformazione;

  • cura, in ciascuna fase di attuazione degli interventi, il controllo sui livelli di prestazione, di qualità e di prezzo determinati in coerenza alla copertura finanziaria e ai tempi di realizzazione dei programmi

  • cura il corretto e razionale svolgimento delle procedure;

  • segnala eventuali disfunzioni, impedimenti, ritardi nell’attuazione degli interventi;

  • accerta la libera disponibilità di aree e immobili necessari;

  • fornisce all’amministrazione aggiudicatrice i dati e le informazioni relativi alle principali fasi di svolgimento dell’attuazione dell’intervento, necessari per l’attività di coordinamento, indirizzo e controllo di sua competenza;

  • propone all’amministrazione aggiudicatrice la conclusione di un accordo di programma, ai sensi delle norme vigenti, quando si rende necessaria l’azione integrata e coordinata di diverse amministrazioni;

  • propone l’indizione, o, ove competente, indice la conferenza di servizi, ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241, quando sia necessario o utile per l’acquisizione di intese, pareri, concessioni, autorizzazioni, permessi, licenze, nulla osta, assensi, comunque denominati.”

Inoltre “il regolamento individua gli eventuali altri compiti del responsabile del procedimento, coordinando con essi i compiti del direttore dell’esecuzione del contratto e del direttore dei lavori, nonché dei coordinatori in materia di salute e di sicurezza durante la progettazione e durante l’esecuzione, previsti dal decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 e dalle altre norme vigenti.”

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.