Bonifica amianto dai capannoni, al via le domande per il credito d’imposta

Al via da mercoledi 16 novembre la presentazione delle istanze da parte delle imprese per l'accesso al bando da 17 milioni di euro per la bonifica amianto dai cappannoni

Valuta questo articolo

Bonifica amianto dai capannoni, al via le domande per il credito d’imposta Totale 5.00 / 5 5 Voti

Da mercoledi 16 novembre 2016 è iniziato il processo di presentazione delle domande da parte delle imprese per l’accesso al bando da 17 milioni di euro per il credito d’imposta del 50 per cento delle spese sostenute per interventi di bonifica amianto su beni e strutture produttive effettuati nel 2016. Il contributo è previsto dalla Legge 28 dicembre 2015, n. 221 che ha introdotto il credito d’imposta a favore dei soggetti titolari di reddito di impresa che effettuano nell’anno 2016 interventi di bonifica amianto su beni e strutture produttive. Una legge che ha trovato deffinitiva ufficializzazione nel decreto ministeriale del 15 giugno 2016.

Quali sono i requisiti richiesti dal bando bonifica amianto? Quali sono gli interventi ammessi al contributo?

  • interventi relativi a beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale, realizzati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza dei luoghi di lavoro;

  • interventi aventi come oggetto la rimozione e smaltimento di amianto e non l’incapsulamento o confinamento;

  • interventi di importo unitario minimo pari a 20mila euro per singola impresa unica;

  • interventi conclusi al momento della presentazione della domanda e per i quali siano state emesse le corrispondenti fatture, nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2016;

  • interventi inseriti in apposito Piano di Lavoro, redatto ai sensi dell’art. 256 del D. Lgs. 81/2008 e s. m. e i., relativo ad intervento di bonifica unitariamente considerato per l’unità produttiva di riferimento;

  • interventi per i quali sia stata effettuata comunicazione di avvenuta ultimazione dei lavori/attività di cui al Piano di Lavoro alla ASL competente e che questa li abbia approvati secondo le modalità previste.

Quale procedura bisogna seguire per la richiesta del contributo economico finalizzato alla bonifca amianto dagli immobili produttivi?

Il credito d’imposta verrà riconosciuto previa verifica dell’ammissibilità dei requisiti a cura del Ministero dell’Ambiente, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento dell’ammontare delle risorse disponibili. La data ultima di scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo 2017.

Per presentare la domanda occorre registrarsi ed acquisire le credenziali per poter accedere all’area riservata. Le domande devono essere presentate dal titolare dell’impresa richiedente o dal legale rappresentante esclusivamente tramite il portale già presente alla pagina web www.minambienteamianto.ancitel.it, accessibile anche dalla home page del Ministero dell’Ambiente.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.