Mercato immobiliare in bilico: l’effetto Covid sui prezzi delle case

Valuta questo articolo

Mercato immobiliare in bilico: l’effetto Covid sui prezzi delle case Totale 5.00 / 5 1 Voti

L’effetto Covid sul mercato immobiliare è una realtà ormai diffusa che abbiamo imparato a conoscere. Il lockdown ha portato con sé numerosi cambiamenti, non solo sui costi delle abitazioni ma anche rispetto alle esigenze abitative delle persone. Quello che emerge da un quadro generale è che le persone preferiscono metrature più ampie e spazi all’aperto, favorendo le case in periferia anziché le abitazioni nelle zone centrali. Se prima il trend vedeva in crescita l’attenzione per i centri delle città oggi non è più così.

I prezzi delle case in città

Da quanto emerge sui portali più importanti, punto di riferimento per chi cerca una casa da acquistare o in affitto, i prezzi delle case in centro sono diminuiti in quasi tutte le città. Gli andamenti sono differenti e variano a seconda dei contesti di mercato e alla zona.

Napoli è la città che ha avuto il calo maggiore (-42,9%) dei prezzi delle case. La città che invece ha avuto una crescita significativa è Bari, l’unica a segnare una variazione positiva tra tutte le metropoli analizzate (+9,8%).

Secondo le valutazioni immobiliari, tra le case che costano di più si conferma la città di Milano, con un prezzo medio di 8.928 euro/mq in base a quanto richiesto sugli annunci pubblicati sui portali di settore. Nonostante i prezzi siano crollati del 5,1%, resta comunque la più cara. Nel resto del capoluogo i prezzi medi sono di 4.064 euro/mq e hanno segnato un +1,7% su base annua.

Anche Roma ha visto un andamento simile a Milano. Qui i prezzi sono scesi del 4,6% con una media di costo per la vendita di 5.630 euro/mq. Nel resto della capitale i valori sono calati del 2,5% con una media di 2.824 euro/mq.

Abbiamo detto che, secondo i valutatori immobiliari, il centro più economico sembra essere Palermo, con un costo medio di 1.468 euro/mq con un abbassamento dei costi del -8,1%.

Quali sono le previsioni future?

Abbiamo visto che i prezzi sono in continuo cambiamento da quando ha avuto inizio la pandemia. Nel 2021 abbiamo visto una ripresa in termini di compravendita rispetto al 2020, con una leggera flessione dei prezzi anche in relazione al progressivo rientro dell’emergenza sanitaria. Dobbiamo considerare anche che a favorire la ripresa ci sono gli incentivi statali volti a incrementare i lavori edili per la riqualificazione energetica. Basti pensare al Superbonus 110% e alle agevolazioni messe in campo dallo Stato per i cittadini.

Cosa succederà nel 2022 ai prezzi delle case?

Secondo uno studio condotto dalla Business Unit di Immobiliare.it, specializzata nell’analisi e nello studio dei mercati, è emerso che alcuni grandi centri abitati vedranno calare i prezzi in una prima fase per poi assistere a un rialzo graduale. Ad esempio, Milano crescerà del 4,2% entro la fine del 2022 mentre Torino raggiungerà il record del +5,3%.

Alcune città saranno caratterizzate da un segno negativo. È il caso di Catania dove si stima una perdita di valore degli immobili del 4,8%. Nella cittadina siciliana, rispetto ai 1.229 euro al metro quadro necessari per l’acquisto di un’abitazione, ne serviranno 1.170. I cali interesseranno anche Firenze (-3,6%) e Palermo (-3,2%). Ma non solo, Genova, Napoli, e Venezia vedranno oscillazioni negative comprese tra il -2,8% e il -2,1%.

«Come avevamo subito previsto allo scoppio della pandemia, il mattone si è dimostrato resiliente, i costi hanno tenuto e la nuova centralità della casa ha dato un grande impulso al mercato – ha dichiarato Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it – Le proiezioni confermano questa tendenza che si protrarrà per tutto il 2022, salvo eventi imprevedibili che possono impattare sull’economia e di cui non è possibile conoscere in anticipo le conseguenze».

Tutti I Corsi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">