Riscatto anni di laurea agevolato: come funziona e… conviene davvero?

Come funziona il riscatto degli anni di laurea? Chi potrà richiederlo? Quali sono i pro e quali invece i contro del riscattare la laurea?

Valuta questo articolo

Riscatto anni di laurea agevolato: come funziona e… conviene davvero? Totale 5.00 / 5 3 Voti

In Parlamento sembra che non ci saranno sorprese dell’ultim’ora, la riforma del riscatto anni di laurea sarà approvato senza modifiche e novità dell’ultimo minuto. Ma come funziona il riscatto degli anni universitari? Chi potrà richiederlo? Quali sono i pro e quali invece i contro del riscattare la laurea?

Tra gli ultimi emendamenti approvati al DL 4/2019, arriva l’ok alla proposta della Lega di riscatto laurea con oneri agevolati anche agli ultra 45enni. Se non ci saranno dietro front si potranno riscattare, senza vincolo anagrafico, il diploma universitario, la laurea (triennale, quadriennale o a ciclo unico) ed il diploma di specializzazione post-laurea.

Il riscatto degli anni di laurea agevolato sarà possibile per tutti coloro che si sono iscritti all’università dal 1996 in poi o che comunque a quella data non avevano versamenti previdenziali

Riscatto anni di laurea: come funziona il procedimento per riscattare gli anni universitari?

Il riscatto degli anni universitari 2019, stando a quanto riportato dai rumors in arrivo dai palazzi romani sarà riferito a periodi temporali che ricadono nel sistema contributivo, quindi successivi al 31 dicembre 1995, così come già previsto per gli under 45, ma aperto a tutti i richiedenti.

Riscatto laurea: contro

L’età anagrafica media di accesso all’università è infatti di 20 anni. Facendo un semplice calcolo, ad avere 20 anni nel 1996 erano gli attuali 43enni. Dunque è altamente probabile che chi ha un’età maggiore resti tagliato fuori dalla misura, essendosi laureato troppo presto rispetto a quanto previsto dalla normativa. Penalizzati anche tutti coloro che durante gli anni universitari hanno dovuto lavorare per pagarsi gli studi. Sono infatti riscattabili, con agevolazione degli oneri, tutti i periodi nell’anno non coperti da contribuzione.

Riscatto anni accademici: perché si

La possibilità prevista dal provvedimento di chiedere il riscatto agevolato anche per gli anni di dottorato e di specializzazione (esclusi i master) sembra poter risolvere più di un problema alle migliaia di studenti universitari italiani che hanno scelto la strada della specializzazione dopo la la laurea “classica”. Positivo anche il fatto che il riscatto agevolato della laurea avrà un impatto positivo sul calcolo dei contributi ai fini del raggiungimento della soglia per la pensione anticipata e anche per il raggiungimento dei 35 anni di contribuzione effettiva.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.