ASPP e RSPP: quali sono le differenze?

Corso Aggiornamento RSPP

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Chi sono gli RSPP e gli ASPP

Il RSPP – Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione – ha le capacità e i requisiti professionali e gestisce il servizio di prevenzione e protezione per tutelare i lavoratori dai rischi professionali. Possono affiancarlo gli ASPP – Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione.

La nomina degli ASPP e degli RSPP

L’RSPP – Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione – può essere interno o esterno all’azienda e la sua nomina dell’RSPP è compito del datore di lavoro come previsto dall’articolo.17 del D.Lgs. 81/08.

In alcune aziende specifiche, come previsto dall’art. 34 comma 1 ed allegato II del d.lgs. 81/2008, il datore di lavoro può svolgere il ruolo di RSPP.

Il Testo Unico per la Sicurezza non dà indicazioni precise su chi debba nominare gli ASPP. Si potrebbe dedurre che sia compito del datore di lavoro visto che è lui a nominare il RSPP e ad organizzare il servizio di protezione e prevenzione.

I compiti e i requisiti degli ASPP e degli RSPP

Nel Decreto 81/2008 spesso più che al singolo RSPP o ASPP si fa riferimento genericamente al “servizio di protezione e prevenzione“. Questo servizio, ovvero coloro che ne fanno parte, ha il compito di:

  1. individuare i fattori di rischio, valutare i rischi e individuare le misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, in base alle diverse organizzazioni aziendali
  2. elaborare le misure preventive e protettive e i sistemi di controllo di tali misure
  3. elaborare le procedure di sicurezza per le diverse attività aziendali
  4. proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori
  5. partecipare alle consultazioni per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro e alla riunione periodica
  6. fornire ai lavoratori le informazioni adeguate elencate nell’articolo 36.

Inoltre gli RSSP sono sottoposti a diversi rischi giuridici.

Per ricoprire il ruolo di RSPP o ASPP è necessario essere in possesso di:

  • titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore
  • attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro
  • attestato di frequenza, con verifica dell’apprendimento, a specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali.

Chi non possiede il titolo di studio può svolgere comunque il ruolo di RSPP e ASPP se dimostrano di aver svolto uno dei compiti almeno da sei mesi alla data del 13 agosto 2003 in seguito alla frequentazione dei corsi appositi sopra citati.

Formazione e aggiornamento degli ASPP e degli RSPP

Il comma 6 dell’art. 32 del Testo Unico per la Sicurezza prevede l’obbligo sia per i responsabili – RSPP – sia per gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione – ASPP – di frequentare corsi di aggiornamento in materia di:

  • prevenzione e protezione dei rischi
  • natura ergonomica e da stress lavoro-correlato di cui all’articolo 28, comma 1
  • organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali.

Le competenze acquisite verranno registrate nel libretto formativo del cittadino, se questo risulta attivo.
I formatori che vogliono aggiornare le loro competenze possono frequentare i corsi di formazione per formatori sulla sicurezza.

Corsi Academy

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">