Regime agevolato per le partite Iva e regime forfetario 2019 professionisti: tutti i chiarimenti dal MEF

Regime agevolato per le partite Iva e regime forfetario 2019 professionisti: tutti i chiarimenti dal MEF

Valuta questo articolo

Regime agevolato per le partite Iva e regime forfetario 2019 professionisti: tutti i chiarimenti dal MEF Totale 5.00 / 5 1 Voti

Con una interrogazione a risposta in commissione Finanze della Camera, sono stati chiesti al Ministro dell’economia e delle finanze chiarimenti in ordine all’interpretazione della nuova lettera d-bis del comma 57, articolo 1, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificata dalla Legge di bilancio 2019 (legge 30 dicembre 2018, n. 145).

In particolare si chiede se la disposizione debba essere interpretata nel senso che possano considerarsi «… incluse nel regime agevolato le partite IVA aperte a seguito di nuove iscrizioni ad un ordine o collegio professionale»

L’applicazione di tale regime è tuttavia subordinato al rispetto delle altre condizioni previste dal successivo comma 57 della medesima legge.
Tra queste vi è quella richiamata dall’onorevole interrogante, lettera d-bis) del comma 57, in base alla quale non possono avvalersi del regime forfetario «…le persone fisiche la cui attività sia esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso rapporti di lavoro o erano intercorsi rapporti di lavoro nei due precedenti periodi d’imposta, ovvero nei confronti di soggetti direttamente o indirettamente riconducibili ai suddetti datori di lavoro».

Tale previsione mira ad evitare l’avvio di iniziative professionali al solo scopo di beneficiare dell’aliquota agevolata del regime in esame, trasformando l’attività di lavoro dipendente o attività a questo assimilate in attività di lavoro autonomo.

Pertanto, qualora siano rispettate le condizioni suddette, non vi sono ostacoli all’accesso al regime agevolato per le partite IVA aperte a seguito di nuove iscrizioni ad un ordine o collegio professionale.

Quando è applicabile il Regime Forfettario per il 2019 ai professionisti?

Con un’altra interrogazione (a risposta immediata) in commissione Finanze della Camera, sulla base delle nuove disposizioni introdotte in materia di regime forfetario per l’anno 2019, chiedono di sapere se il Governo non ritenga opportuno chiarire – con circolare esplicativa o tramite faq sul sito dell’Agenzia delle entrate – l’applicabilità del regime forfetario ai professionisti con codice ATECO diverso. A titolo esemplificativo gli Onorevoli interroganti chiedono di sapere se un soggetto che esercita l’attività contraddistinta dal codice ATECO 749099 (altre attività professionali) e che detiene una partecipazione di controllo (90 per cento) in una società immobiliare esercente l’attività di intermediazione nella mediazione immobiliare (codice ATECO 683100), a cui dedica circa il 70 per cento della propria attività lavorativa, possa continuare ad applicare, per il periodo d’imposta 2019, il regime forfetario.

Piuttosto che il riferimento a codici ATECO tra loro diversi, deve essere verificata l’effettiva correlazione tra le due attività esercitate, ciò comportando un esame delle fattispecie volto a verificare se l’attività svolta individualmente è correlabile a quella prodotta in forma associata.

In tale ottica, il caso rappresentato, sia pur a titolo esemplificativo, non può trovare risposta, mancando uno degli elementi necessari per la verifica dell’applicabilità della disposizione in commento, in quanto non è specificato il tipo di attività svolta individualmente dall’esercente arti e professioni.

Promozione Fastwebi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.