Valutazione robustezza delle costruzioni: le istruzioni

CNR: in inchiesta pubblica le “Istruzioni per la valutazione della robustezza delle costruzioni”. Il documento tecnico è in inchiesta pubblica fino al 31/01/2019

Corso PSC - Piano di Gestione della Sicurezza in Cantiere

Valuta questo articolo

Valutazione robustezza delle costruzioni: le istruzioni Totale 5.00 / 5 1 Voti

La robustezza strutturale è una componente essenziale per la valutazione delle costruzioni. Quando si parla di sicurezza delle costruzioni si fa riferimento al soddisfacimento delle verifiche nei confronti delle diverse combinazioni delle azioni di progetto. Queste vengono valutate in base agli stati limite durante la vita nominale di progetto.

Cosa significa “robustezza delle costruzioni”?

Per robustezza delle costruzioni si intende la capacità che una costruzione possiede di evitare danni importanti e sproporzionati rispetto all’entità dell’azione che innesca un danno iniziale, in risposta a un’azione eccezionale, non compresa tra quelle del progetto o che viene inclusa ma con un’intensità più bassa.

Secondo le norme di progettazione le costruzioni devono essere caratterizzate da una robustezza adeguata per far fronte ad azioni eccezionali, in base all’uso che si deve fare della struttura ma anche in relazione alle conseguenze che possono esserci in caso di collasso. Per questa ragione, per alcune tipologie di edifici si prescrivono delle verifiche specifiche che consentono di indagare se in presenza di queste azioni, anche combinate con altre esplicite del progetto, l’edificio è in grado di resiste adeguatamente.

Le norme del CNR

Il documento tecnico DT 214/2018, con le nuove norme tecniche costruzioni, approvato dal CNR, alla voce “Istruzioni per la robustezza delle costruzioni” contiene un’analisi dettagliata del tema. Al suo interno si analizza la valutazione del rischio e la modellazione numerica, ma anche la concezione progettuale delle costruzioni e la progettazione dei dettagli. Questo documento non ha valore di norma cogente, quindi con funzione coattiva, ma nonostante questo è uno strumento utile per progettisti, ricercatori e chi ha a che fare con scelte progettuali con responsabilità finali.

Il calcolo FRCM

Per eseguire un calcolo corretto del FRCM (Fiber Reinforced Cementitious Matrix), ovvero sistemi di rinforzo strutturale, oggi ci si avvale di software che consentono di ottenere un risultato affidabile.

Le caratteristiche dei sistemi FRCM

Fanno parte degli FRCM tutti i compositi che derivano dalla combinazione di una fase fibrosa resistente a trazione inglobata in una matrice, capace di far aderire perfettamente il sistema di rinforzo al supporto che richiede il rinforzo stesso. Le parti costitutive presentano una matrice esclusivamente inorganica, a base di calce o cementizia. Il rinforzo deve essere rappresentato da una rete o da altri elementi monodirezionali su un supporto a rete.

La rete può essere costituita da materiali di diversa tipologia:

  • carbonio;
  • basalto;
  • arammide;
  • acciaio ad alta resistenza;
  • vetro alcali-resistente;
  • PBO (acronimo di poliparafenilenbenzobisoxazolo).

Inoltre, sono ammessi i connettori, gli adesivi, gli additivi e dispositivi di ancoraggio con lo scopo di impedire il distacco del composito dal supporto.

Il settore delle costruzioni è un settore complesso che richiede cura e attenzione verso ogni attività, anche la più semplice. La scelta corretta dei materiali e degli elementi per realizzare le costruzioni è alla base di un buon progetto. Ma per fare la scelta giusta occorre conoscere i dettagli costruttivi e saper eseguire correttamente la valutazione del rischio.


Professional USB

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">