Grandi esempi di bioarchitettura in Italia e nel mondo

Corso introduttivo alla Bioarchitettura

Valuta questo articolo

Grandi esempi di bioarchitettura in Italia e nel mondo Totale 1.33 / 5 3 Voti

Cos’è l’architettura sostenibile?

Praticare l’architettura sostenibile significa progettare e costruire un manufatto edilizio in modo che tenga conto del ciclo di vita dei materiali usati, della loro disponibilità, di un utilizzo equo dell’energia, della durata e manutenzione dell’edificio nel tempo e allo stesso tempo del comfort di chi lo abiterà.

Quali sono i materiali utilizzati nell’architettura sostenibile

L’architettura sostenibile si propone di avere il minor impatto possibile sull’ambiente facendo uso di risorse naturali, o provenienti da fonti rinnovabili.

I materiali più utilizzati nell’architettura sostenibile sono materiali provenienti da elementi naturali che si trovano facilmente e sono riciclabili, che possono essere scomposti e riutilizzati.

Alcuni esempi di bioarchitettura nel mondo

The Edge, Amsterdam

The Edge, o l’ufficio più sostenibile al mondo, è uno degli esempi di progetti di bioarchitettura presenti ad Amsterdam. A vederlo da fuori sembra un comune palazzo di vetro ma si tratta di un progetto che ha ottenuto numerosi premi e ha ottenuto la certificazione Breeam – Building research establishment environmental assessment methodology –  ed è in grado di autoprodurre l’elettricità.

Shanghai Tower, Shanghai

La Torre di Shanghai è composta da 127 piani e più che un semplice edificio è una vera e propria città. Le oltre sedicimila persone che può ospitare all’interno trovano uffici, un centro congressi, ristoranti, camere da hotel e diversi modi per svagarsi.

La Torre è di classe energetica A, ci sono giardini verticali e aree verdi. L’illuminazione naturale è assicurata dalla pelle in vetro dell’edificio che garantisce anche isolamento dall’esterno e, quindi, minore spreco di energia.

All’interno della Torre sono presenti turbine eoliche, un impianto geotermico e un sistema di raccolta e riciclo delle acque piovane che hanno permesso il raggiungimento della certificazione LEED Platinum da parte del Green Building Council degli Stati Uniti.

I migliori esempi di architettura sostenibile in Italia

Il bosco verticale, Milano

L’esempio di bioarchitettura più famoso in Italia è certamente l’iconico bosco verticale costruito da Boeri a Milano, a due passi da Piazza Gae Aulenti.

Costruito tra il 2007 e il 2014 per essere “una casa per alberi che ospita anche umani e volatili” è diventato un simbolo per la città. Si tratta di due torri su cui hanno trovato posto oltre 800 alberi che regolano il microclima: tengono a bada l’umidità, producono ossigeno, limitano la presenza di anidride carbonica.

Il progetto va al di là del concetto di sostenibilità e cerca di abbracciare le diversità biologiche.

La Balena, Guastalla (Reggio Emilia)

La Balena è l’asilo nido costruito da MCArchitects in provincia di Reggio Emilia. L’edificio è composto da una successione di telai in legno che formano l’interno della famosa pancia della balena della fiaba “Pinocchio”.

L’uso del legno ha permesso un alto livello di coibentazione, un sistema di riciclo dell’acqua piovana e un impianto fotovoltaico in copertura assicurano la sostenibilità dell’edificio che ha sostituito i due asili nido andati danneggiati durante il terremoto del 2012.

Gli esempi visti mostrano palazzi altissimi per la cui costruzione ci sono voluti anni di progettazione. Con la bioarchitettura, però, si possono anche costruire edifici di minori dimensioni, come case mono o plurifamiliari, e per farlo si può richiedere un mutuo per la biodelizia.

Tutti I Corsi
Sarah Saccullo

Copywriter e blogger, innamorata delle storie delle persone. Racconto in punta di penna le aziende e i professionisti attraverso i testi che scrivo per i loro siti e blog. Entusiasta e sempre curiosa, amo l'architettura, l'arte e la bakery.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*