Concorso pubblico per Architetti, Ingegneri e Geologi – SCARICA il pdf con il testo integrale del Decreto Crescita –

Assunzione a tempo indeterminato, a partire dal 1°dicembre 2019, di cento unità di personale di alta specializzazione ed elevata professionalità, da individuare tra ingegneri, architetti e geologi

Valuta questo articolo

Concorso pubblico per Architetti, Ingegneri e Geologi – SCARICA il pdf con il testo integrale del Decreto Crescita – Totale 5.00 / 5 3 Voti

Al fine di consentire il più celere ed efficace svolgimento dei compiti dei Provveditorati interregionali alle opere pubbliche del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, è autorizzata, in deroga alle previsioni di cui all’articolo 1, comma 399, primo periodo, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, l’assunzione a tempo indeterminato, a partire dal 1°dicembre 2019, di cento unità di personale di alta specializzazione ed elevata professionalità, da individuare tra ingegneri, architetti e geologi e, nella misura del venti per cento, di personale amministrativo, da inquadrare nel livello iniziale dell’Area III del comparto delle funzioni centrali, con contestuale incremento della dotazione organica del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Con decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione, da adottarsi entro trenta giorni dalla pubblicazione del decreto, sono definiti gli specifici requisiti di cui il personale deve essere in possesso.

Ai fini dell’espletamento delle procedure concorsuali per l’individuazione del personale di cui al comma 1, effettuate in deroga alle procedure di mobilità di cui all’articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, si procede nelle forme del concorso unico di cui all’articolo 4, comma 3-quinquies, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125 e all’articolo 35 del medesimo decreto legislativo n. 165 del 2001, mediante richiesta alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento della funzione pubblica, che provvede al loro svolgimento secondo le modalità previste dal decreto di cui all’articolo 1, comma 300, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.

Per le procedure concorsuali bandite anteriormente all’entrata in vigore del decreto di cui al precedente periodo, la Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento della funzione pubblica, provvede al loro svolgimento con modalità semplificate, anche in deroga alla disciplina prevista dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, per quanto concerne in particolare:

  • la nomina e la composizione della commissione d’esame, prevedendo la costituzione di sottocommissioni anche per le prove scritte e stabilendo che a ciascuna delle sottocommissioni non può essere assegnato un numero di candidati inferiore a duecentocinquanta;
  • la tipologia e le modalità di svolgimento delle prove di esame, prevedendo: 1) la facoltà di far precedere le prove di esame da una prova preselettiva, qualora le domande di partecipazione al concorso siano in numero superiore a due volte il numero dei posti banditi; 2) la possibilità di svolgere prove preselettive consistenti nella risoluzione di quesiti a risposta multipla, gestite con l’ausilio di enti o istituti specializzati pubblici e privati e con possibilità di predisposizione dei quesiti da parte degli stessi. Agli oneri per le assunzioni di cui al presente articolo, pari a euro 324.000 per l’anno 2019 e pari a euro 3.890.000 a decorrere dall’anno 2020 si provvede, ai sensi dell’articolo ZZ (articolo di copertura).

L’emendamento vuole individuare una misura concreta per sbloccare cantieri non operativi e dare slancio forte e spinta propulsiva all’avanzamento delle opere pubbliche: l’assunzione di personale di alta professionalità tecnica ( ma anche giuridica) da assegnare con urgenza nei Provveditorati interregionali alle Opere Pubbliche. Questi sono uffici decentrati del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che svolgono compiti fondamentali in materia di programmazione, progettazione realizzazione delle opere pubbliche, puntuali e infrastrutturali. I provveditorati interregionali alle OOPP sono per legge stazione unica appaltante delle amministrazioni centrali e locali (art. 38 del Codice appalti). Le delicate e importanti funzioni ad essi attribuite, in particolare, dal decreto legislativo 300/1999, dal DPCM 72/2014 e dal DM 346/2014 non possono essere compiutamente svolte senza adeguate risorse umane.

Si prevede l’assunzione di 80 unitá di elevata professionalitá tecnica, nei settori dell’ingegneria (stradale, strutturale, edile e idraulica – no meccanica perché già autorizzate 148 assunzioni per le motorizzazioni) e dell’architettura e della geologia, oltre a 20 giuristi, esperti di gare e contratti pubblici, per accelerare l’affidamento di gare e sbloccare risorse e cantieri. Si intende assegnare a ciascun Provveditorato n. 3 elevate professionalitá amministrative (n. 2 nel Provoper Piemonte/Liguria) e n. 12 elevate professionalitá tecniche (n. 14 per il Provveditorato di Roma).

La misura compensa parzialmente il blocco del turnover degli ultimi anni che ha depauperato di risorse adeguate queste strutture fondamentali per il rilancio concreto delle infrastrutture del Paese.

Dovranno tutti possedere “alta specializzazione” ossia laurea specialistica e “elevata professionalitá “ ossia esperienza certificata nel settore di riferimento, per almeno un anno. Per i tecnici, é richiesta l’iscrizione all’albo professionale di riferimento. Per gli amministrativi, sarà possibile prevedere il possesso dell’abilitazione forense. Con decreto interministeriale MIT e Funzione pubblica da adottarsi entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente decreto saranno definiti gli specifici requisiti da possedere, i livelli di ingresso, e modalità rapide di selezione improntate ai criteri suddetti.

Scarica l'approfondimento
Promozione Fastwebi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.