La nuova versione di Pregeo 10. rende gli atti di aggiornamento cartografica una “passeggiata”

Dal 19 dicembre Pregeo 10 si rinnova e rende più semplice la predisposizione degli atti di aggiornamento catasto terreni

Corso Pregeo

Valuta questo articolo

La nuova versione di Pregeo 10. rende gli atti di aggiornamento cartografica una “passeggiata” Totale 5.00 / 5 8 Voti

Il 19 dicembre 2016 è stata pubblicatala nuovissima versione, Pregeo 10, del software utilizzato da migliaia di professionisti per eseguire le procedure di aggiornamento catasto terreni. L’Agenzia delle Entrate ha rilasciata una circolare diffusa online in cui ha illustrato funzioni e caratteristiche di Pregeo 10.

Quali sono le caratteristiche fondamentali che possiamo individuare ad una prima occhiata?

Pregeo 10 presenta diverse novità. Il software è stato pensato e realizzato appositamente per agevolare il lavoro dei professionisti che ogni giorno operano nel settore cartografico. 

Tra le news di Pregeo 10 troviamo:

  • la possibilità di scaricare automaticamente gli archivi della Tabella Attuale dei Punti Fiduciali;

  • una procedura per importare i dati misurati con tecnologia satellitare GPS nel formato Pregeo.

Quali sono le novità principali, riguardanti gli atti di aggiornamento catastale terreni, presenti nella versione di Pregeo 10?

L’ultima release di Pregeo 10 rende ancora più facile la predisposizione degli atti di aggiornamento catastale. Tra le caratteristiche principali (vecchie e nuove) elenchiamo:

  • l’immissione dei dati di misura e della descrizione geometrica, per mezzo di poligoni, degli oggetti rilevati;

  • la descrizione delle operazioni catastali associate all’aggiornamento geometrico (suddivisioni, fusioni variazioni di categoria e classe di particelle catastali);

  • la visualizzazione grafica dell’oggetto del rilievo;

  • la gestione degli estratti di Mappa rilasciati dall’Ufficio o autoallestiti;

  • la formazione della proposta di aggiornamento (estratto di mappa aggiornato); la predisposizione dei modelli informatizzati per la presentazione in ufficio;

  • la predisposizione del supporto informatico per la presentazione dell’atto di aggiornamento;

  • la stampa di presentazione dell’atto di aggiornamento con relativo codice di riscontro. 

Aggiornamento 2019. In un ottica di offrire ai professionisti italiani strumenti sempre aggiornati anche il software PREGEO 10 ha visto nel corso degli anni e dei mesi numerosi aggiornamenti tecnici. L’ultima versione, migliorata e perfezionata, ha tra le sue caratteristiche i seguenti punti di forza:

  • migliorati i criteri di scelta della macro categoria di atto di aggiornamento;
  • migliorata la gestione della soppressione di particelle con qualità “Ente Urbano”;
  • migliorata la gestione degli atti di aggiornamento con conferma di mappa;
  • migliorata la gestione degli atti di aggiornamento che trattano fabbricati interati;
  • migliorata la gestione degli atti di aggiornamento che trattano ampliamenti di fabbricati già rappresentati in mappa, ricadenti su una o più particelle contigue;
  • migliorata la gestione degli atti di aggiornamento che trattano costruzioni che possono essere censite in catasto mediante le modalità semplificate di denuncia;
  • introdotta una funzionalità che consente il download diretto, via web, degli archivi della Tabella Attuale dei Punti Fiduciali (TAF) e delle Mutue Distanze misurate tra punti Fiduciali (DIS);
  • introdotta una funzionalità che consente l’export nel formato di interscambio “Autodesk DXF” dei risultati dell’elaborazione di un libretto delle misure;
  • introdotta una funzionalità che consente l’import, nel libretto delle misure, nel formato Pregeo, dei dati misurati con tecnologia satellitare GPS a partire dai formati di export dei software di post processing dei ricevitori satellitari più diffusi;
  • introdotta una procedura in ambiente grafico interattivo che consente di riscontrare la corretta corrispondenza tra l’identificativo letterale assegnato alle particelle derivate nel modello per il trattamento dei dati censuari e la relativa superficie con gli identificativi assegnati nella proposta di aggiornamento;
  • introdotta una procedura che consente, durante la fase di elaborazione del libretto delle misure, di visualizzare graficamente l’Estratto di mappa nel formato raster, lo schema del rilievo sul terreno sovrapposto all’Estratto di mappa nel formato alfa-numerico, e i valori delle grandezze misurate indirettamente;
  • I Punti Fiduciali sono stati associati al sistema di riferimento nel quale sono espresse le coordinate planimetriche.
Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.