All News #21 – Smart Home, Occupazione dei laureati in Ingegneria e come mettere a norma un Impianto elettrico

Oggi su Unione Professionisti All News parliamo di: cosa pensano gli Italiani della casa intelligente, laureati in ingegneria ancora ai vertici occupazionali e cosa significa mettere a norma un impianto elettrico.

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Cosa pensano gli Italiani della casa intelligente? Quale futuro per il settore delle smart living home in Italia? Apparentemente parliamo infatti di un settore in crescita ma nella realtà i fatti sono purtroppo ben diversi.

La prima news della puntata di oggi, venerdi 19 Agosto tratta un tema di stretta attualità, spesso discusso ma raramente affrontato in tutte le sue pieghe. Dopo di che Ingegneri. L’ingegnere si sa, ha rappresentato per decenni una sorta di garanzia occupazionale. Ma oggi? I laureati in ingegneria possono essere considerati ancora ai vertici occupazionali?

E per concludere? per concludere una serie di consigli pratici su come approcciarsi alla manutenzione di un impianto elettrico.

Un recente sondaggio condotto da Context ha rivelato che nonostante se ne parli molto, l’Italia è tra gli ultimi paesi europei nella spesa relativa alla smart home, intesa come abitazione dotata di due o più elettrodomestici e dispositivi intelligenti che è possibile collegare, gestire e controllare in modo remoto attraverso altri dispositivi/sistemi intelligenti come uno smartphone.

Emergono, tuttavia, alcune aree, tra cui la sicurezza e il comfort, in cui gli italiani, guidati dal gentil sesso, sarebbero maggiormente disposti a concentrare i propri investimenti.

Nonostante la crisi i laureati in ingegneria continuano a far registrare uno tra i più elevati livelli occupazionali del Paese. E’ quanto emerge da un rapporto del Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Questa categoria professionale continua a far registrare uno tra i più elevati livelli occupazionali del Paese. Il leggero miglioramento della congiuntura economica italiana, a metà del 2015, ha coinciso con una lieve ed incoraggiante ripresa di tono della domanda e dell’offerta di figure professionali con laurea in ingegneria.

In particolare, si è ridotto il numero di inattivi ed è aumentato il numero di ingegneri laureati occupati, sebbene sia aumentato anche il numero di coloro che risultano disoccupati. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato dal Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Molto spesso ristrutturare una casa significa anche revisionare, sostituire o rifare un impianto elettrico obsoleto e non a norma. Un impianto elettrico che non rispetti le indicazioni di legge è infatti un impianto pericoloso è quasi sempre indice di una scarsa efficienza energetica che grava tanto sul portafogli, in termini di bollette salate, quanto sull’ambiente per gli elevati consumi energetici.

Efficienza energetica scarsa (tipica di case in classe energetica E, F, o G ), consumi energetici da salasso, impianti elettrici realizzati decine di anni fa spesso senza nessuna attenzione alle norme di sicurezza basilari, sono sicuramente questi due i principali motivi che spingono quasi quotidianamente decine di operatori e energy manager a consigliare dirifare un impianto elettrico e adeguarlo alle normative vigenti.


Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.