Le detrazioni fiscali riqualificazione energetica: una leva per il lavoro dei professionisti italiani

La percentuale di contribuenti e professionisti che, tra il 2010 e il 2014, si sono avvalsi delle detrazioni fiscali riqualificazione energetica segna un + 73,5%.

Corso Software Cened

Valuta questo articolo

Le detrazioni fiscali riqualificazione energetica: una leva per il lavoro dei professionisti italiani Totale 5.00 / 5 5 Voti

Con le detrazioni fiscali riqualificazione energetica i professionisti possono aumentare l’ammontare delle risorse risparmiate.  In un’ottica di risparmio delle risorse c’è infatti un’opportunità a disposizione dei contribuenti e dei liberi professionisti italiani da non sottovalutare. Uno strumento prezioso per i professionisti, grazie al quale le loro prestazioni diventano infatti più convenienti per i cittadini. Si tratta delle detrazioni fiscali riqualificazione energetica e ristrutturazioni edilizie, di cui il Governo si accinge a disporre il riordino della disciplina con la nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (il cosiddetto DEF), da presentare entro il prossimo ottobre e da approvare con la legge di stabilità del 2017.

I dati sull’utilizzo di queste agevolazioni fiscali negli ultimi cinque anni dimostrano i vantaggi cui i contribuenti possono andare incontro e il gradimento che, pertanto, tali misure continuano a ricevere in modo crescente.

In particolare, ad essere cresciuto maggiormente,  è il numero di persone che si è avvalso delle detrazioni fiscali riqualificazione energetica oppure per quella sulle ristrutturazioni edilizie. Tra il 2010 e il 2014, la prima è aumentata del 73,5% mentre la seconda del 44,6%. Importante il fatto che, anche per tutto il 2016, sia stato confermato l’incremento delle percentuali di spesa detraibili, che ad oggi ammontano al 65% per gli interventi di efficientamento energetico e di adeguamento antisismico degli edifici, e al 50% nel caso di ristrutturazioni edilizie.

Un’adesione crescente che ha consentito di sostenere il settore delle costruzioni nella crisi economica e, oggi,  con l’affacciarsi dei primi segnali di ripresa, in grado di rendere più accessibili gli adeguamenti per il proprio immobile che includono le prestazioni dei professionisti dell’area tecnica.

D’altronde, il vantaggio economico per chi si avvale di tali strumenti è evidente. Dalle statistiche degli ultimi cinque emerge come a ricorrere alle agevolazioni siano state nella maggior parte dei casi, oltre il 70% del totale, persone con un reddito annuo complessivo compreso tra i 15 e i 55.000 euro. In media, lo sconto annuale ottenuto si aggira su una cifra variabile tra i 400 e gli 800 euro.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.