A Caserta l’impegno dei geometri a favore della disabilità: abbattimento barriere architettoniche

Siglato un Protocollo d’Intesa che coinvolge Comuni, Ordini e Collegi professionali in una attività ad ampio raggio a sostegno della fragilità sociale e delle persone portatrici di disabilità, finalizzata all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Valuta questo articolo

A Caserta l’impegno dei geometri a favore della disabilità: abbattimento barriere architettoniche Totale 5.00 / 5 1 Voti

Siglato un Protocollo d’Intesa che coinvolge Comuni, Ordini e Collegi professionali in una attività ad ampio raggio a sostegno della fragilità sociale e delle persone portatrici di disabilità, finalizzata all’abbattimento delle barriere architettoniche. Protagonisti di questa prima ‘case history’ italiana i geometri del Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Caserta, presieduto da Aniello Della Valle

Il geometra libero professionista inteso come tecnico di prossimità sul proprio territorio, un punto di riferimento sempre presente e pronto a mettere le proprie competenze al servizio della comunità a cui appartiene, una reale “cerniera” tra popolazione e pubblica amministrazione: questo in sintesi l’impegno sociale, oltre che professionale, della Categoria. Una mission che di recente ha dato vita, nel territorio della provincia di Caserta, ad una iniziativa chiaramente ispirata al senso di responsabilità civile: l’affermazione di una progettazione consapevole deve fondarsi su una visione generale tesa all’eliminazione di ogni forma di barriera architettonica, per migliorare la qualità della vita e del vivere della collettività in una società realmente aperta e partecipativa.

La Novità– I Comuni di Santa Maria Capua Vetere, Casapulla, Curti, Grazzanise, San Prisco, San Tammaro e Santa Maria La Fossa, già riuniti nell’Ambito Sociale C8 (un quadro di riferimento normativo e istituzionale che prevede l’unione tra enti locali per la realizzazione di azioni concrete sul tema della fragilità sociale e del sostegno alla disabilità), in stretto accordo con gli Ordini e i Collegi professionali del territorio, hanno promosso la nascita di una rete tra Enti e Professionisti finalizzata ad offrire gratuitamente alle persone con disabilità, alle loro famiglie e alle Associazioni che si occupano di tali importanti tematiche, strumenti e consulenze in materia giuridica, fiscale e tecnica.

I Protagonisti– E’ stato sottoscritto a Santa Maria Capua Vetere, presso il Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi, un Protocollo di Intesa tra i Sindaci dei Comuni dell’Ambito C8, con ente capofila il Comune di Santa Maria Capua Vetere, e i Presidenti degli Ordini e dei Collegi professionali della provincia di Caserta. La data scelta per la firma del Protocollo ha un valore fortemente simbolico: il 3 dicembre, infatti, si celebra la “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, come stabilito dal “Programma di azione mondiale per le persone disabili” istituito nel 1981 dall’Assemblea generale dell’ONU. Firmatari dell’impegno: Antonio Mirra, Sindaco di Santa Maria Capua Vetere; Miriam Fortunato, Vicesindaco di Casapulla; Antonio Raiano, Sindaco di Curti; Vito Gravante, Sindaco di Grazzanise; Emiddio Cimmino, Sindaco di San Tammaro; Antonio Papa, Sindaco di Santa Maria la Fossa; Giuseppe D’Angelo, Consigliere del Comune di San Prisco. Per gli Ordini e i Collegi professionali: il Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Caserta Aniello Della Valle; il Presidente del Consiglio Notarile di Santa Maria Capua Vetere Alessandro de Donato (nella doppia veste anche di Presidente del Comitato Unitario Permanente degli Ordini e Collegi Professionali); il Vicepresidente dell’Ordine degli Avvocati del Foro di Santa Maria Capua Vetere Francesco Buco; il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta Luigi Fabozzi; il Presidente dell’Ordine degli Architetti Rossella Bicco.

Gli Obiettivi – Il principale obiettivo della Rete creata è potenziare i programmi di sostegno alla domiciliarità per una crescente attenzione alle necessità quotidiane del disabile nel proprio alloggio: il contributo offerto in questo ambito dalla categoria dei Geometri consiste nel prestare consulenze gratuite a chi ne farà espressa richiesta, per tutto ciò che riguarda sopralluoghi, attività di progettazione degli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche esistenti (sia in immobili privati che in condomini) e il successivo, eventuale, intervento. Riqualificare un abitato, permettendo alla persona con disabilità di non allontanarsi dalla propria abitazione e dal proprio ambito familiare, rappresenta una dimostrazione tangibile del sostegno alla piena inclusione dei cittadini che vivono in condizioni di fragilità sociale, per garantire loro una vita e un futuro migliore.

Il Protocollo Barriere Architettoniche è già attivo: la prima riunione dei promotori, calendarizzata tra pochi giorni, stabilirà le modalità pratiche e le tempistiche con le quali concretamente ogni categoria professionale, per la propria sfera di competenza, metterà a disposizione del progetto il proprio preziosi contributo specializzato. Il Consiglio Direttivo del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Caserta sarà rappresentato dal Tesoriere Giuseppe Ricciardi.

Le dichiarazioni – Il Presidente del Collegio dei Geometri di Caserta, Aniello Della Valle, ha espresso il suo personale pensiero, a corollario dell’importante impegno assunto dalla Categoria con la partecipazione al’iniziativa: “L’importante protocollo sottoscritto fa tornare in mente la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, adottata a New York il 13 dicembre 2006 e ratificata dall’Italia con legge 3 marzo 2009, n. 18, con il quale gli Stati s’impegnavano a favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità. Gli Ordini e i Collegi professionali tecnici specialisti, che hanno dimostrato tutti una grande sensibilità sul tema, giocano la loro partita per raggiungere questo importate traguardo, mediante un insieme sistematico d’interventi tecnici resi gratuitamente che mirano all’innovazione delle soluzioni alloggiative attraverso opere di ristrutturazione e di messa in esercizio degli impianti e delle attrezzature necessari per il miglior funzionamento degli alloggi medesimi, al fine di gestire e far vivere la domiciliazione e quindi agevolare la quotidiana vita del disabile”.

L’Esperienza– L’azione del Collegio di Caserta si pone in completa sinergia con l’ormai consolidato impegno del CNGeGL sui temi etici e sociali dell’accessibilità globale, attraverso la stretta collaborazione con FIABA Onlus e le importanti iniziative e campagne di sensibilizzazione condotte congiuntamente, tra le quali il Fiaba Day e il Concorso “I futuri geometri progettano l’accessibilità” per gli studenti degli Istituti Tecnici CAT. L’interesse sempre crescente sull’eliminazione delle barriere architettoniche nel costruito è un messaggio forte che accompagna l’obiettivo di promuovere una sempre più diffusa conoscenza sui temi della disabilità a partire dalle nuove generazioni, affinché l’inclusione sociale diventi parte integrante e fondante della formazione e della crescita dei professionisti tecnici del futuro.

Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.