Ruolo dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

Corso Energy Manager

Valuta questo articolo

Ruolo dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione Totale 5.00 / 5 1 Voti

Nomina Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

Come previsto dell’art.19 della Legge 10/91 – e specificato dalla  Circolare MiSE del 18 dicembre 2014 – tutti gli enti energivori, in particolare, anche gli enti pubblici (come Comuni, Province, Aziende sanitarie locali, ecc.) sono obbligati alla nomina di un Energy Manager, ovvero  tecnico responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia.

La Pubblica Amministrazione deve nominare l’Energy Manager entro il 30 aprile di ogni anno finché sussistono interventi che beneficiano dei certificati bianchi.

La Fire, Federazione Italiana per l’Uso Razionale dell’Energia, è stata incaricata dal Ministero per lo Sviluppo Economico di gestire gli elenchi degli Energy Manager nominati.

Negli ultimi 5 anni è cresciuta moltissimo la richiesta di Energy Manager. I professionisti interessati a diventare Energy Manager possono frequentare il corso energy manager ed EGE che si svolge in modalità e-learning.

Obblighi dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

Gli Energy Manager si occupano di:

  • misurare i consumi e fare l’audit, o la diagnosi energetica
  • promuovere attività e investimenti per migliorare l’efficienza energetica e ridurre i costi
  • favorire l’uso di fonti rinnovabili
  • fare un resoconto con verifica e comunicare dei risultati ottenuti a tutti i referenti aziendali coinvolti.
  • acquistare energia elettrica, o altri vettori energetici, e trattare con i fornitori condizioni economicamente vantaggiose.

Compiti dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

Ecco i compiti dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione come stabiliti nella Legge 10/91:

  • L’art.19 prevede che l’energy manager individui le azioni, gli interventi, le procedure e ciò che serve per promuovere l’uso razionale dell’energia. Inoltre elabora i bilanci energetici in base anche ai parametri economici e agli usi energetici finali, prepara i dati energetici necessari per la comunicazione.
  • Il Responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia nominato deve verificare la relazione tecnica di progetto controllando che l’articolo 26, comma 7, sia stato applicato.

    L’articolo ha introdotto l’obbligo di soddisfare il fabbisogno energetico ricorrendo, quando possibile, a fonti rinnovabili per gli edifici di proprietà pubblica o adibiti ad uso pubblico
  • L’energy manager è il tecnico di controparte incaricato di monitorare lo stato dei lavori e la corretta esecuzione delle prestazioni previste dai contratti di Servizio Energia.

Energy Manager e EGE nella P.A.: quali differenze?

La figura dell’Energy Manager è stata introdotta dalla Legge 10/91 e la nomina è obbligatoria per le imprese energivore.

L’EGE, Esperto in Gestione dell’Energia, invece, è stato introdotto dal D.Lgs 115/08 per identificare una professionalità dotata delle competenze necessarie per favorire il raggiungimento degli obiettivi europei per il 2020.

L’Energy Manager è si occupa della gestione dell’energia e dell’uso efficiente delle risorse di un’azienda o un ente pubblico e può essere anche EGE.

Un EGE è un professionista esperto in efficienza energetica che, in base al D.lgs 102/14 può condurre diagnosi energetiche presso le imprese soggette all’obbligo di diagnosi.

Dal 2016 l’EGE ha l’obbligo di acquisire la certificazione UNI CEI 11339.

Promozione Fastwebi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">