Regolamento droni UE: arrivano le nuove norme di sicurezza sui droni

Il Parlamento europeo ha dato il via libera definitivo all’accordo raggiunto nel novembre 2017 con il Consiglio: in arrivo nuovo regolamento droni europeo per la sicurezza

Valuta questo articolo

Regolamento droni UE: arrivano le nuove norme di sicurezza sui droni Totale 5.00 / 5 1 Voti

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva il nuovo regolamento droni ue sulla sicurezza nell’utilizzo dei droni e sulle norme relative alla sicurezza aerea. I deputati hanno dato martedì il via libera definitivo all’accordo raggiunto, nel novembre 2017, tra i negoziatori del Consiglio e del Parlamento su regole Ue per i droni e gli operatori di droni, al fine di garantire un livello comune di sicurezza.
In base alle nuove norme, i droni dovrebbero dotarsi, in base al peso e all’area operativa, di determinate caratteristiche, come l’atterraggio automatico, nel caso in cui l’operatore perda il contatto con il drone, o i sistemi anticollisione.

Gli operatori dei droni avranno l’obbligo di essere a conoscenza di tutte le regole in vigore e essere in grado di operare in sicurezza. Ciò significa che alcuni di loro dovranno seguire un corso di formazione professionale prima di poter utilizzare un drone e dovranno essere iscritti in registri nazionali. Inoltre i loro droni dovranno essere contrassegnati per l’identificazione.

Sulla base di questi princìpi fondamentali, la Commissione europea ha il compito di elaborare un regolamento droni più dettagliato a livello Ue, quali i limiti massimi di altitudine e di distanza per il volo dei droni. Sarà inoltre rafforzata la cooperazione tra l’Agenzia dell’Ue per la sicurezza aerea (Aesa) e le autorità nazionali per quanto riguarda la valutazione dei rischi in relazione al sorvolo delle zone di conflitto.

L’accordo, approvato dall’Europarlamento con 558 voti favorevoli, 71 contrari e 48 astensioni, dovrà essere formalmente approvato dai ministri dell’Ue, conformemente alla procedura legislativa ordinaria.

Gli aeromobili senza equipaggio, o droni, costituiscono un settore dell’aviazione in rapida evoluzione – come dimostrano le nuove specializzazioni professionali fotogrammetria digitale architettonica su tutte- con un notevole potenziale in materia di creazione di posti di lavoro e di crescita economica nell’Unione europea. Per questo motivo l’UE sta lavorando a un regolamento volto a integrare in modo sicuro i droni a pilotaggio remoto nello spazio aereo europeo.

Il regolamento proposto mira a definire regole di sicurezza comuni nel settore dell’aviazione civile e un nuovo mandato per l’Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA). Sostituisce il quadro normativo in vigore dal 2008.

Tutto il bello dell'estate
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.