Entro la primavera un registro nazionale obbligatorio per gli amministratori di condominio

Rivedere la regolamentazione e la formazione della figura dell’Amministratore di condominio attraverso l’istituzione di un Albo o di un Registro nazionale obbligatorio per gli amministratori di condominio.

Corso Agg Amministratore Condominio

Valuta questo articolo

Entro la primavera un registro nazionale obbligatorio per gli amministratori di condominio Totale 5.00 / 5 3 Voti

Alla Biennale del Condominio che si terrà il prossimo 20 ottobre a Bari, interverrà l’Onorevole Avv. Anna Rita Tateo, Segretario dell’Ufficio di Presidenza della Camera e componente della II Commissione Giustizia, in rappresentanza del Sottosegretario di Stato alla Giustizia, On. Avv. Jacopo Morrone.

Proprio il Sottosegretario Morrone ha più volte ribadito l’attenzione da parte di questo Governo verso le professioni economiche, dichiarando il proprio impegno a rivedere la regolamentazione e la formazione della figura dell’Amministratore di condominio attraverso l’istituzione di un Albo o di un Registro sotto l’egida del Ministero della Giustizia e a rimettere mano al decreto formazione n. 140 del 2014.

“La presenza dell’Onorevole Tateo al BiCoBa 2018 in rappresentanza del Sottosegretario di Stato, Onorevole Morrone, rappresenta un segnale importante di attenzione e dialogo verso la categoria, attesa la partecipazione alla manifestazione di oltre 30 associazioni e organizzazioni, e può costituire l’inizio di un Tavolo Tecnico di concertazione tra Governo e Associazioni per dare corso ad una stagione di riforma sistemica dell’intero paradigma normativo di riferimento.” ha dichiarato il Presidente Nazionale ARCO, Francesco Schena.

L’Onorevole Tateo ha manifestato la disponibilità a confrontarsi sul tema dell’Albo con le associazioni degli Amministratori che siederanno alla terza tavola rotonda della manifestazione. Si tratterà di vere e proprie anticipazioni sulle intenzioni del Governo.

Il registro sarà istituito presso il Ministero della Giustizia e sarà a carattere nazionale e dovrebbe prevedere una tassa da pagare per gli iscritti. Inoltre, secondo l’Onorevole, al fine del raggiungimento di tale obbiettivo, occorrerà la realizzazione di un tavolo tecnico con tutte le associazioni di categoria al fine di avere una visione comune e soprattutto l’obbiettivo unico di una maggiore regolamentazione della professione dell’amministratore.

Registro nazionale obbligatorio per gli amministratori di condominio: la formazione obbligatoria

La formazione obbligatoria per una identificazione professionale. Con l’introduzione del registro, ci saranno anche dei cambiamenti per quanto riguarda la formazione obbligatoria. In pratica, secondo l’Onorevole Tateo, il D.M. 140/2014 deve essere migliorato e finalizzato a rendere la figura dell’amministratore un professionista con una notevole preparazione. Proprio su tale aspetto, è stata evidenziata anche la questione dell’indipendenza del professionista. In pratica, si vuole distinguere (una volta per tutte) la figura dell’amministratore da quella dell’Avvocato e del Commercialista. Si tratta di un vero e proprio lavoro di ricollocazione del professionista.

Crediti Geometri
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.