Obblighi formativi Coordinatore Sicurezza e RSPP: facciamo chiarezza!

Rate this post

La salute e la sicurezza dei lavoratori è un aspetto fondamentale da tutelare in ogni contesto lavorativo. Per questo motivo, la normativa italiana prevede che ogni azienda abbia un Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e, nei cantieri edili, un Coordinatore per la Sicurezza.

Tuttavia, per svolgere questi ruoli in modo efficace e sicuro, è necessario che il RSPP e il Coordinatore per la Sicurezza abbiano una formazione specifica e aggiornata. In questo articolo, faremo chiarezza sugli obblighi formativi di questi due professionisti della sicurezza sul lavoro.

Obblighi formativi del Coordinatore per la Sicurezza

Il Coordinatore per la Sicurezza è un professionista che ha il compito di coordinare le attività di sicurezza in un cantiere edile. La normativa italiana prevede che questa figura abbia una formazione specifica in materia di sicurezza sul lavoro.

In particolare, il Decreto Legislativo 81/08 e il Decreto Interministeriale 494/96 prevedono che il corso di formazione per il Coordinatore per la Sicurezza abbia una durata non inferiore a 120 ore.

Il corso di formazione del Coordinatore per la Sicurezza deve essere accreditato dalle autorità competenti, come ad esempio l’Organismo Paritetico Territoriale (OPT). Inoltre, è necessario frequentare un corso di aggiornamento ogni 5 anni per mantenere la sua qualifica. Questo corso deve essere di durata non inferiore a 16 ore.

Grazie alla sua formazione specifica, il Coordinatore per la Sicurezza è in grado di coordinare le attività di sicurezza in modo efficace e di prevenire i rischi sul luogo di lavoro. Inoltre, il Coordinatore per la Sicurezza svolge un’importante funzione di vigilanza, verificando che le misure di sicurezza siano rispettate e intervenendo in caso di situazioni di pericolo.

Obblighi formativi del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Il RSPP ha l’obbligo di frequentare corsi di formazione specifici sulla sicurezza sul lavoro, in base alle mansioni e alle responsabilità assegnate. In particolare, deve seguire un corso di formazione, diviso in moduli obbligatori e facoltativi, che riguardano i principi generali della sicurezza sul lavoro, la normativa in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro, la gestione dei rischi, la valutazione dei rischi e la pianificazione delle attività di prevenzione e protezione.

Inoltre, il RSPP deve frequentare corsi di aggiornamento periodici per mantenere le proprie competenze aggiornate e allineate alle nuove normative e alle innovazioni tecnologiche. La frequenza di questi corsi dipende dalle mansioni e dalle responsabilità assegnate al RSPP e deve essere svolta almeno ogni 5 anni.

Che corrispondenze ci sono tra le due figure?

Parlando di sicurezza sul lavoro, soprattutto in contesti di cantiere, questi due ruoli sono molto importanti. A differenza degli altri professionisti che si occupano di sicurezza, questi due ruoli richiedono specifici requisiti come certificati di formazione obbligatori in materia di sicurezza e titoli di studio. Che relazione c’è tra questi due ruoli?

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione deve avere i seguenti requisiti:

  • diploma di scuola secondaria superiore;
  • attestato di frequenza a corsi di formazione sui rischi di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato;
  • attestato di frequenza a corsi di formazione adeguati ai rischi presenti, con verifica finale dell’apprendimento;
  • attestato che certifichi l’aggiornamento quinquennale del corso di formazione iniziale.

Al coordinatore sono richiesti differenti requisiti, in primis legati al titolo di studio:

  • Diploma di geometra, perito industriale, perito agrario o agrotecnico (con esperienza lavorativa di almeno 3 anni attestata nel settore delle costruzioni);
  • Laurea magistrale (classi LM-4, da LM-20 a LM-35, LM-69, LM-73, LM-74);
  • Laurea specialistica (classi 4/S, da 25/S a 38/S, 77/S, 74/S, 86/S e attestazione sull’espletamento di attività lavorativa rilasciata da datori di lavoro o committenti);
  • Laurea di cui al D.M. 16 marzo 2007 (classi L7, L8, L9, L17, L 23);
  • Laurea nelle classi 8,9,10,4 (con attestazione comprovante l’attività lavorativa nel settore delle costruzioni per almeno 2 anni).

Inoltre si richiede:

  • Attestato di frequenza al corso di formazione iniziale in materia di sicurezza sul lavoro;
  • Attestato di frequenza ai corsi di aggiornamento periodici in materia di sicurezza sul lavoro.

Il Coordinatore della Sicurezza deve seguire un corso formativo iniziale di abilitazione alla professione della durata di 120 ore così diviso:

  • Modulo giuridico di 28 ore
  • Modulo tecnico di 52 ore
  • Modulo metodologico/organizzativo di 16 ore
  • Parte pratica di 24 ore

Il Corso Coordinatore Sicurezza Cantieri 120 ore in videoconferenza rappresenta quindi l’elemento essenziale per poter svolgere questa professione. A seguire è necessario l’aggiornamento continuo, che prevede un corso di 40 ore da effettuare ogni 5 anni.

Per il RSPP è necessario seguire un corso formativo iniziale abilitante, diviso nei seguenti moduli:

  • Modulo A di 28 ore
  • Modulo B di 48 ore
  • Modulo C di 24 ore

Anche per questa figura è presente l’obbligo di rinnovo ogni 5 anni della formazione tramite corso di aggiornamento di 40 ore. Ad esempio, il Corso RSPP Modulo C 24 ore in videoconferenza, fruibile anche in altre modalità a seconda dell’ente che si sceglie, è possibile acquisire nozioni utili a progettare e gestire i processi formativi in materia di sicurezza, ma anche a pianificare, gestire e verificare le procedure di sicurezza aziendali.

La formazione per professionisti sincrona in videoconferenza permette al professionista di formarsi in modo continuo, restare sempre al passo con le novità e di svolgere il proprio lavoro nel rispetto della normativa.

Webinar Case Green
Avatar photo

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento