Esposizione Amianto: quali sono i rischi

Le iniziative dell'Istituto che mirano a rafforzare le conoscenze sui rischi di esposizione amianto, che a 24 anni dalla messa al bando continua a costituire un’insidiosa minaccia

Formazione Formatori Sicurezza

Valuta questo articolo

Esposizione Amianto: quali sono i rischi Totale 5.00 / 5 4 Voti

Cos’è l’amianto

L’amianto (o asbesto) è un materiale fibroso, costituito da fibre minerali naturali e dai cosiddetti anfiboli. Per tanti anni l’amianto è stato usato nell’edilizia come isolante o coibente, come materiale di rinforzo e supporto per altri materiali, come insonorizzante o isolante sui controsoffitti e/o sulle pareti.

Erano molto diffusi i tetti in cemento amianto, le canne fumarie, alcuni pannelli e i pavimenti in linoleum finché non si è scoperto che con il deterioramento vengono rilasciate alcune fibre e si hanno rischi per la salute delle persone.

Il pericolo maggiore è dovuto al caso in cui è presente l’eternit, un fibrocemento che si ottiene dall’insieme di cemento e amianto e che i deteriora facilmente.

Oggi l’uso dell’amianto è vietato e negli anni scorsi sono stati messe a punto leggi per gestire quello che è ancora presente in alcune case e costruzioni in modo che non nuocia alle persone e sia smaltito in modo corretto.

Quali sono le conseguenze sulla salute in seguito ad un’esposizione all’amianto?

L’inalazione delle fibre che vengono rilasciate in seguito al deterioramento dell’amianto, o dell’eternit, porta al depositarsi di queste fibre nelle parti più profonde dei plomoni, dove possono rimanere anche per anni fino a portare a malattie come l’asbestosi, il mesotelioma ed il tumore dei polmoni. 

Il mesotelioma è un tumore che si sviluppa nella membrana che riveste i polmoni e gli altri organi interni e può manifestarsi dopo 15-30 anni

Anche quando i livelli di esposizione sono bassi si rischia comunque di ammalarsi di tumore polmonare, anche questo può comparire dopo molti anni e aggravarsi in chi è fumatore o esposto ad agenti inquinanti come gas di scarico o fumi industriali. 

Sono stati riscontrati anche casi di patologie del tratto intestinale e per la laringe.

Normativa sull’amianto

La legge 257 del 1992 ha vietato la produzione e l’installazione di materiali in amianto.

Per la bonifica e lo smaltimento di amianto bisogna rivolgersi sempre a personale qualificato come l’Azienda Sanitaria Locale e l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente.

Tutti I Corsi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*