Cosa sono le pompe di calore geotermiche e come funzionano?

Corso sulle Pompe di Calore: normativa, funzionamento e dimensionamento

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Pompe di calore di calore geotermiche: una definizione

Una pompa di calore, in generale, funziona scambiando calore con una sorgente esterna. Se la sorgente esterna è il suolo si parla di pompe di calore geotermiche.

Il funzionamento delle pompe di calore geotermiche

Le pompe di calore geotermiche possono essere due tipi diversi a seconda di qual è la fonte di energia primaria del calore:

  • terra-acqua, se la fonte è il calore della terra
  • acqua-acqua, se la fonte è il calore dell’acqua di falda.

Se la fonte primaria di energia, è l‘acqua si ha un sistema aperto, con un pozzo di presa dell’acqua calda e uno per la resa dell’acqua fredda. Nel caso in cui la fonte è il terreno, il sistema è detto chiuso e lo scambio si ha tra i tubi interrati e il fluido contenuto nelle sonde geotermiche.

Differenze tra pompe ad aria e pompe geotermiche

La differenza principale tra una pompa di calore geotermica e una ad aria è il mezzo con cui viene scambiato il calore che nel primo caso è il sottosuolo e nel secondo l’aria.

La pompa di calore geotermica riesce ad avere un rendimento costante perché preleva il calore a 100 metri di profondità del sottosuolo dove la temperatura è di 12°C ed è sempre costante. L’aria, invece, cambia temperatura col cambiare delle stagioni, dunque la pompa ha rendimenti altalenanti che diventano molto bassi d’inverno.

L’efficienza delle pompe di calore geotermiche è superiore del 33-50% rispetto a quelle ad aria alimentate da energia elettrica.

Qual è il costo di una pompa di calore geotermica?

Al di là dei loro vantaggi le pompe di calore geotermiche risultano ancora poco usate in Italia per via del costo alto che è, in media, di 15.000 euro per il riscaldamento di un appartamento. Dunque, costa il doppio rispetto a una pompa di calore ad acqua, ciò per via della necessità di scavare pozzi nel terreno perché possa avvenire lo scambio di calore.

C’è, però, da tenere presente che i costi del consumo e della manutenzione sono molto più bassi e permettono di avere un ritorno sull’acquisto già dopo alcuni anni.

La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale (in condominio e nelle singole unità immobiliari) con impianti più efficienti come le pompe di calore è uno degli interventi trainanti del Superbonus. In alternativa si può fare richiesta di accesso al Nuovo Conto Termico.

Vantaggi e svantaggi degli impianti geotermici

Dunque, se da una parte il rendimento di una pompa di calore geotermica è costante, consumi e manutenzione hanno costi bassi, dall’altra parte bisogna considerare l’investimento necessario per l’installazione. Costi che possono essere in parte abbattuti dalle agevolazioni fiscali citate sopra. I professionisti che vogliono capire come progettare, dimensionare, installare le pompe di calore possono frequentare il Corso Pompe di Calore.

Corsi Academy

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">