Nuovo Conto Termico: come funziona e chi può beneficiarne

Corso Energy Manager

Valuta questo articolo

Nuovo Conto Termico: come funziona e chi può beneficiarne Totale 5.00 / 5 4 Voti

Come funziona il Nuovo Conto Termico

Il Conto Termico, incentivo statale per interventi di efficientamento energetico su edifici o unità immobiliari che hanno un impianto di climatizzazione invernale, sia da parte di privati sia da parte di Pubbliche Amministrazioni

L’incentivo è entrato in vigore nel 2013 col D.M. 28/12/2012 ed è stato aggiornato nel 2016 con il DM 16/2/2016. In seguito a questo aggiornamento si è parlato proprio di Conto Termico 2.0 o Nuovo Conto Termico. Ci sarà un nuovo aggiornamento entro la fine di giugno 2021.

Lo Stato mette a disposizione 200 milioni di euro per la Pubblica Amministrazione e 700 per i privati.

Le Pubbliche Amministrazioni possono accedere all’incentivo statale per due tipi di interventi:

  • incremento dell’efficienza energetica
  • produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

I privati, invece, possono richiedere l’incentivo solo per gli interventi di produzione di energia termica.

L’incentivo può coprire fino al 65% dell’investimento necessario. Il limite massimo in un’unica rata è di 5.000 euro e i tempi di pagamento sono all’incirca di 2 mesi

Uno degli interventi che permettono di ricevere una percentuale alta dell’incentivo è la trasformazione in edifici a energia quasi zero. Inoltre, con il Nuovo Conto Termico è possibile sostituire una vecchia stufa con una nuova e più efficiente stufa a pellet o legna. I professionisti interessati all’argomento dell’efficientamento energetico possono seguire il Corso Efficienza Energetica in Condominio in modalità E-learning.

Come richiedere il Nuovo Conto Termico

La richiesta di accesso all’incentivo può essere presentata in maniera diretta o tramite una ESCo – Energy Service Company – certificata secondo la UNI CEI 11352. Le Pubbliche amministrazioni devono firmare un contratto di prestazione energetica, i privati un contratto di servizio energia

Ci sono due modi per accedere:

  • accesso diretto: la richiesta va presentata entro 60 giorni dalla fine dei lavori.
  • tramite prenotazione: solo la PA – o la ESCo delegata – può prenotare l’incentivo in anticipo – tramite una domanda a preventivo – e ricevere un acconto per l’avvio dei lavori.

La richiesta di incentivo deve essere inviata al GSE – Gestore dei Servizi Energetici -, insieme ai moduli forniti, tramite il Portaltermico.

Professional USB

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">