Pompe di calore: dall’installazione al funzionamento

Corso Superbonus 110%: dalla normativa alla pratica

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Negli ultimi anni sono aumentate le agevolazioni per l‘installazione di pompe di calore, sia in edifici nuovi, sia in quelli vecchi in sostituzione dei classici termosifoni. 

Sono tanti i vantaggi delle pompe di calore ma ci sono anche dei contro da considerare.

Vantaggi e svantaggi

Le pompe di calore più diffuse funzionano secondo vari sistemi, tra cui quelli: aria-acqua e aria-aria. In questi casi producono energia in modo sostenibile, riducendo così le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera.

Se si abbina la pompa di calore all’installazione dell’impianto fotovoltaico si aumenta ancora la sostenibilità perché l’energia elettrica per far funzionare la pompa viene direttamente dal sole.

Un altro vantaggio è che con un solo impianto si può avere fresco d’estate, con la funzione di climatizzatore, e caldo d’inverno.

Prima di installare un impianto con pompe di calore è bene valutare tre aspetti: la fattibilità, lo spazio disponibile e il tipo di impianto.

Tipologie di impianto

A seconda delle caratteristiche climatiche del luogo di installazione e del fabbisogno termico da coprire si possono scegliere diversi tipi di impianti di pompa di calore. 

In base alla fonte da cui si estrae il calore si distingue tra pompe di calore che usano: aria, acqua, calore del terreno, calore di recupero.

Come per tutti gli altri impianti è necessario provvedere periodicamente alla manutenzione degli impianti di climatizzazione se la potenza utile, in una delle modalità di utilizzo, è maggiore o uguale a 12 kW.

Funzionamento di una pompa di calore

Una pompa di calore funziona in maniera inversa rispetto a un frigorifero: estrae il calore da una fonte energetica rinnovabile  – aria, acqua o terra – e lo immette nell’edificio alla temperatura più adatta, a seconda del tipo di impianto di riscaldamento.

Per approfondire il funzionamento di una pompa di calore e quali sono le caratteristiche rendono una pompa più efficiente di un’altra è possibile frequentare il corso di termoidraulica online.

Agevolazioni fiscali per l’installazione di pompe di calore

Ci sono diverse agevolazioni che permettono di sostituire i classici radiatori con un impianto a pompe di calore:

  • Superbonus 110%: la sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento centralizzati o indipendenti di case unifamiliari o “indipendenti” è considerato un intervento trainante che permette l’accesso al bonus
  • detrazioni fiscali al 65% per interventi di risparmio energetico
  • detrazioni al 50% per la sola sostituzione dell’impianto
  • Conto Termico, incentivo statale che viene erogato direttamente.

Nei primi tre casi, con l’entrata in vigore del Decreto Legge 77/2020 – ex Decreto Rilancio – è possibile scegliere l’alternativa della cessione del credito a terzi al posto delle detrazioni, che vengono fruite negli anni in quote di pari importo.

Promozione Fastwebi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*