Mutuo o prestito per la ristrutturazione? Elementi da considerare

Corso Superbonus 110%: dalla normativa alla pratica

Valuta questo articolo

Mutuo o prestito per la ristrutturazione? Elementi da considerare Totale 5.00 / 5 1 Voti

La differenza tra mutuo e prestito per ristrutturare la casa

Meglio stipulare un mutuo o chiedere un prestito? Una scelta non semplice per chi decide di ristrutturare casa. Sono tanti gli aspetti da considerare per capire quale sia lo strumento più adatto al proprio caso.

Nel 2018 Facile.it ha pubblicato i risultati di uno studio sulla comparazione tra mutui e prestiti per ristrutturare casa mettendo in evidenza i fattori che incidono nella scelta. Vediamone alcuni.

Come scegliere tra mutuo e prestito: i consigli di Facile.it

In generale, bisognerebbe avere un’idea dei costi in modo da capire se serve una cifra piccola – inferiore ai 70.000 euro – o una molto superiore. Ci sono, infatti, dei limiti nella richiesta dei prestiti che non esistono nel caso dei mutui.

Nella scelta tra prestito e mutuo bisogna poi fare attenzione: nel caso del prestito si fa attenzione solo al TAEG, nel caso del mutuo si può scegliere tra tasso fisso e variabile.

Un mutuo ha costi accessori molto maggiori rispetto a un prestito perché è necessario nominare un perito che valuti il valore dell’edificio ed è obbligatorio stipulare assicurazione scoppio e incendio.

Per richiedere un prestito, solitamente, è sufficiente dimostrare di avere un reddito fisso capace di sostenere le rate da rimborsare, nel caso del mutuo a questa garanzia si aggiunge l’ipoteca sulla casa.

I tempi delle due agevolazioni sono molto diversi: il prestito dura al massimo 10 anni, il mutuo può durare anche 35 anni.

Oltre alla detrazione fiscale del 50%, nel caso di mutuo sulla prima casa di accede anche a una detrazione annuale IRPEF del 19% sugli interessi pagati per il mutuo.

Bonus per ristrutturare la casa

Per la ristrutturazione della propria casa si può accedere a detrazioni fiscali del 50%. La spesa massima è di 96.000 euro e si può scegliere tra le detrazioni e l’alternativa della cessione del credito, resa possibile dal Decreto Legge 77/2020 – ex Decreto Rilancio.

Ecco alcuni degli interventi che vengono incentivati dal bonus ristrutturazioni:

  • realizzazione e miglioramento dei bagni
  • sostituzione di infissi esterni e serramenti, o persiane con serrande e con materiale o tipologia di infisso diversi
  • costruzione di scale interne.
Professional USB
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*