Leasing immobiliare prima casa: come funziona?

Come acquistare la prima casa con il leasing immobiliare.

Corso Valutazione Immobiliare

Valuta questo articolo

Leasing immobiliare prima casa: come funziona? Totale 5.00 / 5 5 Voti

Il leasing immobiliare abitativo prevede incentivi fiscali per l’acquisto o la costruzione di immobili da destinare a prima casa attraverso uno strumento alternativo all’ordinario mutuo ipotecario.

Come funziona il contratto di leasing immobiliare abitativo?

Con la stipula del contratto di locazione finanziaria, la società di leasing o la banca si impegna ad acquistare o far costruire l’immobile in accordo con la persona che lo riceve in uso. 

Chi abita nell’immobile paga un canone mensile concordato in fase di contratto. Alla fine del contratto potrà acquistare l’immobile pagando il prezzo stabilito nel contratto.

Leasing immobiliare: chi è il proprietario?

Se si sceglie di acquistare casa con il leasing immobiliare abitativo il proprietario sarà la banca o l’ente finanziario che ha concesso il leasing fino a che non sono saranno state pagate tutte le rate previste.

Ciò comporta il vantaggio di non dover pagare le imposte ipotecarie. Nello stesso tempo, però, impedisce di affittare o vendere da subito ad altri, quell’immobile.

Leasing immobiliare abitativo: le banche aderenti

Negli anni molte banche hanno inserito nella loro offerta la possibilità di scegliere il leasing abitativo come alternativa alla stipulazione di un contratto di mutuo. Tra queste: Unicredit, Credem, Credit Agricolè, Credito Cooperativo Romagnolo.

Chi può accedere alla agevolazioni?

Il leasing immobiliare abitativo è dedicato a chi non ha un’abitazione e ha un reddito inferiore a 55.000 euro e, in particolare a:

  • giovani under 35 anni: possono detrarre il 19% dei canoni di leasing – fino a un importo massimo di 8 mila euro annui – e del prezzo del riscatto -fino a un importo massimo di 20 mila euro
  • giovani di età uguale o superiore a 35 anni, gli over 35: possono detrarre il 19% dei canoni di leasing – fino a un importo massimo di 4 mila euro annui –  e del prezzo del riscatto – fino ad un importo massimo di 10 mila euro.

In entrambi i casi l’imposta di registro sull’acquisto dell’abitazione prima casa è ridotta all’1,5%.

Differenze del leasing immobiliare abitativo rispetto al mutuo

La prima differenza tra il leasing e il muto è nella proprietà dell’immobile: con il mutuo si diventa subito proprietari dell’immobile, con il leasing, invece, solo dopo aver terminato di tutte le rate.

Nel caso del leasing, quindi, non c’è la possibilità, prevista dal mutuo, di affittare o vendere da subito, ad altri.

Per quanto riguarda le detrazioni: nel leasing si detrae tutto l’importo del canone, nel caso del mutuo, invece, si detraggono sono gli interessi passivi.

Ci sono anche altre differenze che risultano dei veri e propri vantaggi della scelta del leasing immobiliare per l’acquisto di un immobile.

Vantaggi del leasing immobiliare abitativo

Ecco alcuni dei vantaggi di scegliere l’alternativa del leasing immobiliare abitativo:

  • chi ha un reddito inferiore a 55.000 euro, e non è titolare di diritti di proprietà su altri immobili a destinazione abitativa, può: detrarre al 19% i canoni di leasing, l’imposta di registro sull’acquisto della prima casa è ridotta all’1,5% del prezzo di acquisto, non paga l’imposta sostitutiva. Queste agevolazioni valgono anche se l’abitazione appartiene alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9
  • il leasing è cumulabile con altre agevolazioni
  • può coprire l’intero valore della casa
  • i costi notarili sono minori perché non c’è ipoteca visto che la casa rimane di proprietà della banca fino al riscatto totale
  • possibilità di sospensione dei canoni di leasing, per una volta e per un massimo di 12 mesi, in vari casi come la perdita del lavoro subordinato. In quel periodo non si maturano altri interessi. La data di acquisto viene solo posticipata.

il contratto prosegue comunque anche se c’è fallimento o liquidazione amministrativa della banca o della società di leasing, Viene applicata, però, la legge fallimentare.

Promozione Fastwebi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.