CILA Superbonus 110: cos’è, novità, perché è diversa dalla CILA

Corso Superbonus 110%: dalla normativa alla pratica

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

La Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA), è un titolo abilitativo necessario quando sono previsti interventi edilizi come ad esempio nuove costruzioni, ristrutturazioni, manutenzione ordinaria e straordinaria, cambio di destinazione d’uso o restauro. Questo titolo edilizio è normato dal DPR 380/2021.

Fanno parte di questa categoria anche gli interventi agevolati del Superbonus 110% e, in questo caso, si parla non più di CILA ma di CILAS (ovvero CILA Superbonus).

Che cos’è la CILA Superbonus?

Il Decreto Legge n. 77 del 31 maggio, anche conosciuto come “Decreto Semplificazioni” regola il nuovo titolo abilitativo introdotto per semplificare le pratiche burocratiche relative ai lavori legati alle agevolazioni del Superbonus 110% che richiedono la CILA. Questa procedura è una vera e propria procedura amministrativa e per questo necessita di un geometra, di un architetto o di un ingegnere. Più in generale è necessario avvalersi di un tecnico abilitato, con le competenze necessarie per seguire l’iter di asseverazione.

Poiché si tratta di una procedura del tutto nuova, esistono diverse differenze tra CILA e CILA Superbonus. Nello specifico, quest’ultima dovrà indicare e mostrare elementi che non sono richiesti nella CILA tradizionale, come ad esempio:

  • se gli interventi hanno lo scopo di ottenere una riqualificazione energetica;
  • se sono agevolati dal Superbonus 110%;
  • se sono finalizzati al miglioramento sismico.

Inoltre, al suo interno si dovrà inserire una descrizione sintetica degli interventi e sarà facoltativo l’inserimento di elaborati grafici. Inoltre, non sarà necessario attestare lo stato legittimo dell’immobile. È bene ricordare anche che la CILAS non può essere usata in caso di interventi di demolizione e ricostruzione.

Questa procedura si differenzia dalla SCIA, ovvero la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, che invece è richiesta in caso di interventi edilizi di vario genere, quando non sono previste agevolazioni di alcun tipo. Anche in questo caso la comunicazione deve essere presentata al Comune di competenza prima di iniziare qualunque tipo di lavoro edilizio, nel pieno rispetto dell’iter previsto.

La CILAS è obbligatoria?

Sì, la CILAS è obbligatoria e lo è stata fin da subito. La Conferenza Unificata formata da Governo, Regioni ed Enti Locali ha approvato la CILA Superbonus, con l’Accordo del 4 agosto 2021. La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 23 agosto 2021 è stata solo una formalità in quanto la validità del provvedimento, vista l’urgenza, si è avuta già a partire dal giorno successivo all’accordo, il 5 agosto 2021.

Validità dei bonus edilizi

Con la legge di Bilancio 2022 sono stati prorogati fino al 2024 tutte le agevolazioni nel settore edilizio. La proroga dei bonus edilizi riguarda: l’ecobonus, il bonus ristrutturazione, bonus verde e mobili. Il bonus facciate risulta attivo solo fino al 2022.

Per saperne di più ti suggeriamo di seguire il nostro corso Superbonus 110 per acquisire tutte le competenze necessarie a seguire in modo professionale gli interventi edilizi agevolati.

Tutti I Corsi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">