Imprese di Servizi, turismo e Commercio: arriva la ripresa

I dati sulla la natalità e la mortalità delle imprese attive nel turismo mostrano segnali di ripresa

Valuta questo articolo

Imprese di Servizi, turismo e Commercio: arriva la ripresa Totale 4.50 / 5 12 Voti

Per il settore del turismo il 2015 potrebbe essere davvero l’anno della svolta, dopo un 2014 abbastanza critico.

La ripresa economica sembra infatti aver preso il via per le imprese dei settori dei servizi, turismo e commercio, o perlomeno la crisi sembra aver allentato la morsa: lo scorso anno si è concluso con 31.541 chiusure in meno del 2013.

E a far ben sperare non è solo la brusca frenata delle chiusure ma il numero delle nuove aperture, consistenti nel settore economico del turismo,  che si è mantenuto buono nonostante sia inferiore a quello dell’anno precedente.

Una ripresa supportata anche da innovazione tecniche e normative, come gli interventi sul bonus digitalizzazione per le attività turistiche inserito nella legge di stabilità

“ I segnali che vengono dall’economia reale indicano che, a differenza delle tante false partenze registrate in questi anni, stavolta forse siamo davanti ad una reale opportunità di invertire la rotta” ha affermato alla stampa il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello “Imprese e famiglie hanno atteso a lungo questo momento e, come ha opportunamente indicato il nuovo Capo dello Stato, è alle loro difficoltà e alle loro speranze che dobbiamo guardare per dare risposte concrete. Oggi le condizioni per consentire all’Italia di riprendere il cammino dello sviluppo sembrano sommarsi in modo virtuoso e, per questo, vanno colte senza indugio. Per ridare lavoro a chi lo ha perso e ai tanti giovani che lo cercano, bisogna mettere l’impresa al centro dell’azione riformatrice del Governo e del Parlamento “.

Dal punto di vista settoriale a contribuire alla tenuta del sistema delle imprese è stato principalmente il settore dei servizi e più in particolare:

– le attività di alloggio e ristorazione  relative al turismo (+10.910 unità);

– i servizi di supporto alle imprese (9.290);

– il commercio (7.544).

Le imprese che invece hanno fatto registrare la contrazione più marcata sono quelle:

– del manifatturiero, con 3.984 unità in meno rispetto al 2013;

– delle costruzioni, con -7.308 unità;

– dell’universo agricolo (-15.742 unità)

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.