Tre studenti del Politecnico vincono la Skyscraper per competition 2018

Skyshelter zip è un grattacielo pieghevole ispirato agli origami, allestibile nelle zone colpite da calamita naturali

Crediti Formativi Architetti

Valuta questo articolo

Tre studenti del Politecnico vincono la Skyscraper per competition 2018 Totale 5.00 / 5 3 Voti

Il progetto Skyshelter.zip, presentato da tre studenti del Politecnico di Milano, ha vinto la Skyscraper Competition 2018, uno dei più prestigiosi premi internazionali di architettura verticale organizzato da eVolo Magazine. Jakub Kulisa, Damian Granosik e Piotr Pańczyk, della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni, hanno ideato un innovativo concept di grattacielo pieghevole ispirato agli origami, che può essere facilmente trasportato e dispiegato in zone colpite da calamità naturali.

Quando si verifica un terremoto, un’alluvione o un uragano, le infrastrutture sono spesso danneggiate, rendendo difficile la costruzione di abitazioni d’emergenza. Skyshelter.zip tenta di affrontare queste criticità, proponendo una struttura che offra una grande superficie utilizzabile, ma che allo stesso tempo sia compatta, facile da trasportare e allestibile nel minor tempo e con il minimo sforzo.

Tre studenti del Politecnico vincono la Skyscraper per competition 2018

L’intera struttura è ripiegabile in maniera simile a un origami o a una fisarmonica. Il contenitore può essere trasportato con gli elicotteri comunemente utilizzati dalle squadre di soccorso, rendendo più facile raggiungere zone al di fuori delle reti di trasporto. La superficie occupata da Skyshelters.zip è in media trenta volte più piccola di quella richiesta per ospitare le tende e i container abituali.

Tre studenti del Politecnico vincono la Skyscraper per competition 2018

Skyshelter.zip può essere dispiegato senza sforzo e istantaneamente anche su un suolo instabile. Dopo aver ancorato i supporti di base al terreno, la struttura si sviluppa in altezza grazie a dei palloni di elio. I muri interni ed esterni sono stoffe attaccati a lastre. A seconda della quantità di gas inserito nel pallone, si può controllare il numero di piani da far svolgere. In questo modo, con un modulo prodotto in serie è possibile affrontare eventi imprevisti di differente scala.

La struttura è concepita per offrire un centro multifunzionale per tutte le operazioni di soccorso. A seconda dei bisogni, varie attività possono essere svolte all’interno, tra cui l’accoglienza, il pronto soccorso, alloggi temporanei, magazzino e giardino verticale che sfrutta il terreno raccolto durante il montaggio. L’edificio è inoltre in grado di produrre energia pulita per suo funzionamento.

Corsi Academy
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.