Rigenerazione Urbana: l’EX caserma Pepe a Venezia diventa spazio temporaneo per ricerca, progettazione e innovazione culturale

L’Agenzia del Demanio insieme all’Associazione Biennale Urbana aprono le porte dell’ex struttura militare durante la Biennale di Architettura.

Valuta questo articolo

Rigenerazione Urbana: l’EX caserma Pepe a Venezia diventa spazio temporaneo per ricerca, progettazione e innovazione culturale Totale 5.00 / 5 1 Voti

L’Agenzia del Demanio insieme all’Associazione Biennale Urbana aprono le porte dell’ex struttura militare durante la Biennale di Architettura. Nasce un nuovo progetto di rigenerazione urbana temporanea nel Lido di Venezia: immobili pubblici inutilizzati che, nella cornice della 16° Biennale di Architettura, diventeranno protagonisti e incubatori di progetti artistici e urbanistici. La Caserma d’Artiglieria Guglielmo Pepe, dismessa nel 2000 dal Battaglione Lagunari, insieme ad altri due edifici statali dell‘800 da utilizzare come uffici ed alloggi d’artista, ospiterà infatti nella sua grande corte interna esposizioni, laboratori di architettura e workshop internazionali.

Si tratta di un’iniziativa innovativa che, grazie alla collaborazione tra l’Agenzia del Demanio e l’Associazione Biennale Urbana, promuove attraverso il riuso temporaneo del patrimonio immobiliare dello Stato, la rivitalizzazione di spazi dismessi per finalità sociali, culturali ed economiche. L’Agenzia del Demanio avvia quindi la seconda esperienza di valorizzazione attraverso lo strumento del “temporary use”, dopo aver inaugurato a Napoli, due mesi fa, alcuni spazi interni a Palazzo Fondi: un immobile di grande pregio storico- artistico che sarà destinato ad uffici pubblici nel 2021, ma che, nel frattempo, per tutta la durata della progettazione, circa un anno, si è trasformato in un luogo polifunzionale e transitorio, che accoglie mostre internazionali, vernissage ed eventi.

Attraverso l’affidamento, a seguito di procedura ad evidenza pubblica, delle tre ex strutture militari all’Associazione Biennale Urbana, per un periodo inferiore ad un anno, la città potrà fruire di un contenitore polivalente capace di contrastare il degrado e di creare valore nel breve periodo, portando temporaneamente arte, studio e cultura in uno spazio prima inospitale.

Il progetto “Urban Intervention Camp”, dopo le trascorse esperienze sperimentali alla Caserma Pepe, ora accende un faro sulle diverse forme d’utilizzo temporaneo di quei luoghi abbandonati o sottoutilizzati dell’arcipelago lagunare veneziano. Quest’anno, lo studio Encore Heureux, curatore ufficiale del Padiglione francese per la Biennale di Architettura di Venezia 2018, ha selezionato proprio la Caserma Pepe come laboratorio veneziano dove sperimentare su campo le pratiche proposte all’interno del Padiglione, insieme ai 10 casi francesi individuati. La Caserma ospiterà quindi l’esposizione “Liuex Infinis” (luoghi infiniti), una mostra dedicata alle trasformazioni urbane e al riuso degli immobili, che verrà inaugurata e aperta al pubblico il prossimo 26 maggio.

Storia della caserma Pepe: breve sintesi

La caserma Guglielmo Pepe fu costruita tra il 1591 al 1595, come sede delle delle Truppe Anfibie, meglio note come “Lagunari” e rimase in attività fino al 18 maggio 1999 quando il Comando del Reggimento e due Compagnie furono trasferite a Mestre.

Il Reggimento Lagunari “Serenissima” è l’unico reparto di fanteria da assalto anfibio dell’Esercito Italiano. Sono gli eredi diretti dei “Fanti da Mar” della Serenissima il cui primo nucleo fu istituito dal Doge Enrico Dandolo nel 1202. dal 2007 fanno parte della unità interforze Forza di proiezione dal mare con la Brigata marina “San Marco” comunemente nota come “Marò”.

Professional USB
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.