Sicurezza infrastrutture: dal 1 dicembre (contrattempi permettendo) nascerà un Agenzia ad hoc per la sicurezza delle infrastrutture

Norme urgenti volte a velocizzare le operazioni di demolizione e ricostruzione del ponte Morandi, istituzione dell’Agenzia per la sicurezza delle infrastrutture e indennizzi per gli immobili danneggiati.

Valuta questo articolo

Sicurezza infrastrutture: dal 1 dicembre (contrattempi permettendo) nascerà un Agenzia ad hoc per la sicurezza delle infrastrutture Totale 5.00 / 5 1 Voti

Approvato ieri in Consiglio dei ministri il decreto Genova che prevede sostanzialmente due passaggi chiave: norme urgenti volte a velocizzare le operazioni di demolizione e ricostruzione del ponte Morandi, istituzione dell’Agenzia per la sicurezza delle infrastrutture e indennizzi per gli immobili danneggiati. Al fine di rafforzare le misure di prevenzione e di garantire la piena sicurezza nella mobilità e nei trasporti, il decreto prevede l’istituzione di una Agenzia di vigilanza per la sicurezza delle strade e autostrade (ANSFISA), con parallelo ampliamento degli organici tecnici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dedicati ai controlli di sicurezza. L’Agenzia dovrebbe essere operativa dal 1° dicembre 2018.

Tra i compiti dell’Agenzia: la vigilanza tecnica sull’esecuzione dei lavori, la predisposizione di un piano nazionale per l’adeguamento e lo sviluppo delle infrastrutture stradali e autostradali nazionali ai fini del miglioramento degli standard di sicurezza, attività di studio, ricerca e sperimentazione in materia di sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali.

Infine, il decreto prevede la creazione di una banca dati sulle opere pubbliche per monitorare i parametri di sicurezza delle infrastrutture, utilizzando sistemi tecnologici innovativi.

Ponte Genova: cosa prevede il decreto

Il decreto-legge introduce disposizioni urgenti volte a velocizzare le operazioni di demolizione e ricostruzione del ponte Morandi, al sostegno dei soggetti danneggiati per il crollo, alla ripresa delle attività produttive e di impresa, nonché dirette a intraprendere ogni iniziativa necessaria al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture.

Si istituisce la figura del Commissario straordinario (ma non viene sciolto il nodo sul nome) per consentire di procedere alla celere ricostruzione delle infrastrutture danneggiate in deroga al Codice Appalti, nonché per attuare ogni misura idonea a superare le conseguenze degli eventi dannosi.

Professional USB
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.