#DIAMOVALOREALPAESE – i risultati 2017 e i nuovi traguardi per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico

Alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e Finanze Pier Paolo Baretta, il Direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi ha presentato i risultati 2017 e i nuovi traguardi per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico

Corso Valutazione Immobiliare

Valuta questo articolo

#DIAMOVALOREALPAESE – i risultati 2017 e i nuovi traguardi per la gestione del patrimonio immobiliare pubblico Totale 5.00 / 5 1 Voti

“#DIAMOVALOREALPAESE. Un lavoro orientato a una gestione efficiente del patrimonio per diminuire la spesa pubblica corrente e aumentare il valore del portafoglio con un piano di sviluppo e investimenti, capace di generare posti di lavoro e crescita per il Paese. In sintesi questa è la missione dell’Agenzia del Demanio che gestisce 43.185 beni per un valore di 60,5 miliardi di euro e che negli ultimi anni ha assunto un ruolo di facilitatore nel panorama dell’immobiliare pubblico dando supporto alle altre amministrazioni nelle operazioni di valorizzazione e riqualificazione. Gli immobili, infatti, inseriti in percorsi di rigenerazione urbana da contenitori vuoti possono trasformarsi in incubatori di nuove realtà, con un effetto moltiplicatore del valore economico e sociale dell’investimento”.

Così il Direttore Roberto Reggi, alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta, ha riassunto i risultati conseguiti dal progetto #DIAMOVALOREALPAESE e i nuovi traguardi per la gestione degli immobili pubblici.

Alle sue parole, sono seguite le dichiarazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, che ha voluto sottolineare un particolare aspetto: “il patrimonio immobiliare pubblico rappresenta per l’Italia un grande valore economico, storico, artistico e paesaggistico; un valore sancito dalla stessa Costituzione italiana che all’art. 9 ne afferma la tutela, al fine di preservare un unicum nazionale. I risultati illustrati ci consentono di apprezzare come l’efficace orientamento a una oculata gestione, che include l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza degli immobili, sia un concreto contributo ai conti pubblici dello Stato; un punto di arrivo importante, per il quale desidero ringraziare il Direttore Roberto Reggi e il suo incessante impegno nel cercare costantemente un dialogo tra soggetti diversi, senza trascurare di individuare, di volta in volta, la migliore intesa tra istituzioni nazionali e locali. Un percorso che ci ha restituito un Paese che sa guardare lontano”.

Anche il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e Finanze Pier Paolo Baretta, quale rappresentante del MEF ha espresso soddisfazione per gli obiettivi raggiunti e i prossimi step fissati: “l’Agenzia del Demanio ha saputo contribuire a ridefinire una nuova immagine dello Stato, affrancandosi dall’alienazione dei beni quale unica consuetudine del passato, spesso condotta senza una reale capacità di calcolare il valore di mercato di molti beni pubblici. Una svolta importante – ha concluso – ha finalmente segnato l’inizio di una strategia della valorizzazione e della rigenerazione del patrimonio immobiliare dello Stato, avviando il riuso dei beni con concessioni di lungo periodo e positive collaborazioni con gli enti locali”.

Corsi Academy
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.