Housing sociale, inaugurati 25 alloggi a Modena

Investimento di 4,7 milioni e infrastrutture per l'efficienza energetica e l’Housing sociale

Valuta questo articolo

Housing sociale, inaugurati 25 alloggi a Modena Totale 5.00 / 5 2 Voti

La questione abitativa, in Europa come in Italia, seppure con evidenze e intensità diverse ha un ruolo di primo piano sia nel dibattito pubblico sia nelle agende politiche di ciascun stato membro. Il protrarsi della crisi economico-finanziaria, il suo impatto sul reddito disponibile delle famiglie a fronte di una perdurante rigidità del mercato immobiliare, hanno riportato “l’accesso alla casa” e il fabbisogno abitativo al centro di un’attenzione crescente tra i cittadini, le istituzioni e, non ultimi, gli operatori del mercato immobiliare. Per queste ragioni il Social Housing, già da tempo, rappresenta in Europa uno degli ambiti di sperimentazione più vivaci nel campo della progettazione architettonica, finanziaria e sociale, e il recente caso di Modena non a che confermar questa tenenza socio – ecoomica.

Sono 25 gli alloggi di housing sociale, soluzioni abitative a canone agevolato finanziate con una collaborazione pubblico-privato, destinati a giovani coppie, famiglie con un solo genitore, nuclei familiari di anziani, che sono stati inaugurati sabato a Modena, alla presenza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini e del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, che hanno prima di ogni cosa ricordato le vittime del sisma nella giornata di lutto nazionale.

Il nuovo edificio, situato in via Forghieri, si inserisce nella rigenerazione urbanistica e sociale del comparto ex Mercato bestiame, e rientra nel programma “Contratto di Quartiere II – Riqualificazione Modena Nord“. Per realizzarlo sono stati investiti 4,7 milioni di euro, 2,7 dei quali finanziati per l’efficienza energetica dalla Regione Emilia-Romagna e dal ministero delle Infrastrutture.

L’edificio di Housing sociale si sviluppa su quattro piani, ha tipologie abitative di diverse dimensioni tra i 55 e i 95 metri quadri, e oltre 800 metri quadri di uffici a piano terra. Una corte interna riparata è organizzata come un piccolo parco e attrezzata con giochi per bambini. Gli appartamenti sono all’avanguardia sul fronte del risparmio energetico (classe A4), sono dotati di porta blindata, di ascensore e hanno abbinato garage e cantina.

Questi alloggi di Housing sociale saranno affittati con un contratto di locazione a canone calmierato della durata di tre più due anni, salvo rinnovo, e saranno destinati a giovani coppie in cui almeno uno dei due componenti abbia meno di 40 anni, a famiglie con un solo genitore, padri o madri con meno di 40 anni e figli a carico, a nuclei familiari di anziani composti da non più di due persone di cui almeno una con più di 65 anni. I canoni di locazione, abbattuti del 20% rispetto ai canoni concordati come ridefiniti dall’accordo territoriale, si aggireranno, a seconda delle metrature degli appartamenti, dai 390 ai 470 euro.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.