Giornata internazionale degli stagisti: il valore aggiunto degli stage sul mercato del lavoro

AlmaLaurea analizza i laureati che hanno svolto stage, tirocini curriculari ed extra-curriculari. Cresce di 7,3 punti percentuali il tasso di occupazione per i laureati magistrali biennali che hanno svolto tale esperienza dopo il titolo.

Valuta questo articolo

Giornata internazionale degli stagisti: il valore aggiunto degli stage sul mercato del lavoro Totale 5.00 / 5 1 Voti

In occasione della Giornata internazionale degli stagisti, promossa il 10 novembre dall’associazione InternsGoPro e dallo European Youth Forum, AlmaLaurea analizza le performance occupazionali dei laureati che hanno svolto stage o tirocini curriculari durante gli studi o extra-curriculari dopo il conseguimento della laurea. Dalle Indagini sul Profilo e sulla Condizione occupazionale emerge che per i laureati magistrali biennali il tasso occupazionale di chi ha svolto un’esperienza di stage/tirocinio dopo l’acquisizione del titolo cresce, ad un anno dal titolo, di 7,3 punti percentuali raggiungendo il 78,1%, rispetto al 70,8% di chi non ha realizzato questo tipo di esperienza.

Stage o tirocini curriculari durante gli studi

Negli ultimi anni, tali esperienze svolte durante il percorso universitario, sono in tendenziale aumento all’interno di tutti i corsi di studio; in particolare, coinvolgono il 55,7% dei laureati magistrali biennali intervistati nel 2016 ad un anno titolo. Gli stage o tirocini curriculari durante gli studi interessano soprattutto le donne (58,7% rispetto a 51,8% degli uomini) e sono più frequenti all’interno dei gruppi disciplinari educazione fisica (86,5%), geo-biologico (77,4%), insegnamento (71,2%); ma anche delle professioni sanitarie (68,0%), architettura (66,8%) e politico-sociale (66,5%).

Lo svolgimento di queste esperienze si associa, nei primi 12 mesi successivi al conseguimento della laurea, ad un vantaggio in termini occupazionali, seppur modesto: il tasso occupazionale è infatti pari al 74,4% per chi ha seguito un tirocinio curriculare durante gli studi e al 73,2% per chi non l’ha svolto. Il vantaggio occupazionale, registrato sia per gli uomini che per le donne, è confermato nella maggior parte dei gruppi disciplinari, in particolare per i laureati del gruppo economico-statistico (82,0% tra chi ha svolto un tirocinio curriculare e 76,4% tra chi non lo ha svolto).

Le esperienze di stage/tirocini extra-curriculari svolte dopo la laurea

Tali esperienze sono meno frequenti di quelle svolte durate gli studi, ma garantiscono un vantaggio occupazionale maggiore già a 12 mesi dal titolo: Il 22,5% dei laureati magistrali biennali a un anno dal titolo dichiara di aver concluso tale attività, il 9,4% di averla in corso al momento dell’intervista. Il 67,8% dichiara, invece, di non aver svolto alcuno stage/tirocinio dopo la laurea.

Sono soprattutto i laureati dei gruppi economico-statistico ed ingegneria ad aver svolto queste esperienze con percentuali rispettivamente pari al 33,7 e 30,8%. Nel complesso gli uomini sembrano relativamente più propensi delle donne a svolgere un tirocinio extra-curriculare, anche se questo dipende fortemente dalla composizione per gruppo disciplinare e dalla diversa diffusione, in ciascun gruppo, dei tirocini.

Il tasso occupazionale di chi ha svolto un’esperienza di stage/tirocinio dopo l’acquisizione del titolo cresce di 7,3 punti percentuali raggiungendo il 78,1%, rispetto al 70,8% di chi non ha realizzato questo tipo di esperienza. Ma il differenziale lievita ulteriormente se si circoscrive l’analisi ai soli laureati che non lavoravano al momento dell’acquisizione del titolo: il tasso di occupazione è infatti pari al 74,9% tra quanti hanno concluso un tirocinio extra-curriculare, rispetto al 62,5% rilevato tra coloro che non vantano tale esperienza. Vantaggio confermato con diversa intensità in tutti i gruppi disciplinari.

Al termine dell’esperienza di stage/tirocinio post-laurea, al 61,8% dei laureati è stata formulata una proposta di inserimento nell’azienda presso cui lo avevano svolto; di questi 8 laureati su dieci hanno accettato la proposta ricevuta.

Promozione Fastwebi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.