Un albo amministratori condominiali sempre più caratterizzato da qualità e professionalità

Albo Amministratori condominiali: Uni e Anaci siglano un accordo per aumentare l'autorevolezza degli amministratori condominiali

Corso Amministratore Di Condominio

Valuta questo articolo

Un albo amministratori condominiali sempre più caratterizzato da qualità e professionalità Totale 5.00 / 5 2 Voti

UNI e ANACI hanno recentemente siglato un accordo che ha lo scopo dichiarato di aumentare l’autorevolezza degli iscritti all’albo amministratori condominiali. L’accordo, siglato dalle rispettive rappresentanze, vuole migliorare le competenze professionali in materia di amministrazione condominiale ritagliando uno spazio di manovra nel mondo della normazione tecnica volontaria.

Per quale motivo si è giunti a questo punto?  La necessità a cui si è scelto di rispondere siglando questo importante accordo è quella di avere in ambito nazionale un importante spazio di manovra normativo nella materie riguardanti il settore immobiliare, l’impiantistica, i servizi abitativi.

Sono questi i focus attorno a cui si è incardinato l’accordo tra UNI e ANACI e che vedranno risposte concrete grazie alla possibilità di nominare esperti ANACI all’interno dei tavoli di lavori UNI.

“Oggi la figura dell’amministratore condominiale – dichiara ai nostri taccuini Francesco Burrelli, Presidente Nazionale ANACI – più complessa di un tempo, per cui la sua preparazione deve comprendere vari settori, dalla casa, al condominio, alla città, al risparmio energetico e deve confrontarsi continuamente con nuove leggi e normative, che regolano il contesto in cui si colloca il condominio. Ecco perché è fondamentale il nostro accordo con UNI, che ci offre, di fronte a tutti i nostri interlocutori, una autorevolezza ancora più solida. Del resto” rosegue Burrelli “in base a una recente sentenza della Cassazione, anche le società possono adesso amministrare i condomini, per cui il mercato cui facciamo riferimento è sempre più ampio e variegato. Inoltre diventa sempre più importante, per una buona gestione dell’attività, anche il supporto dei proprietari e gli inquilini. Il nostro obiettivo, più facilmente raggiungibile dopo questa intesa, è quello di sviluppare una cultura sociale molto ampia del condominio, da opporre alla conflittualità che spesso ne caratterizza la vita”.

Del medesimo avviso anche la dichiarazione pubblica del presidente UNI Piero Torretta.

Torretta dichiara infatti come oggi, ancora più di ieri “un amministratore condominiale che faccia propri i principi e i valori della normazione tecnica può offrire un servizio qualitativamente superiore ai condomìni gestiti”

Promozione Fastwebi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.