L’Italia (continua) a non essere un PAESE DIGITALE. Dichiarazione di successione telematica rinviata a 31-12-2018, rimane valido l’uso del formato cartaceo! – SCARICA GRATIS il MODULO –

L’entrata in vigore dell’obbligo di presentare la dichiarazione di successione telematica viene prorogato di un anno. Si potranno utilizzare gli stampati cartacei fino al 31 dicembre 2018

Corso Docfa

Valuta questo articolo

L’Italia (continua) a non essere un PAESE DIGITALE. Dichiarazione di successione telematica rinviata a 31-12-2018, rimane valido l’uso del formato cartaceo! – SCARICA GRATIS il MODULO – Totale 5.00 / 5 1 Voti

Nel ringraziare per la fattiva collaborazione, il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli informa i propri iscritti e colleghi circa l’importante provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che dispone il prolungamento di un anno per l’invio in formato cartaceo della dichiarazione di successione e le domande di volture catastali. Il provvedimento è stato firmato dal Direttore delle Entrate Ernesto Maria Ruffini il 28 dicembre 2017 e reso pubblico in data odierna

Dichiarazione di successione telematica, ancora valido l’uso del formato cartaceo per un anno!

L’entrata in vigore dell’obbligo di presentare dichiarazione di successione telematica viene prorogato di un anno. Si potranno utilizzare gli stampati cartacei fino al 31 dicembre 2018 e, dal prossimo 15 marzo, verrà previsto un nuovo “modulo di dichiarazione di successione 2018”, che sostituirà quello precedentemente approvato con provvedimento del 15 giugno 2017. Il nuovo modello di dichiarazione di successione recepisce le novità in materia di bonus prima casa e le agevolazioni relative agli immobili dichiarati inagibili a seguito degli eventi sismici che si sono verificati tra il 2016 e il 2017.

Questa l’importante decisione racchiusa nel provvedimento 305134 firmato dal Direttore Generale Ernesto Maria Ruffini il 28 dicembre 2017 e pubblicato oggi nel sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate. Tutte le novità in merito sono illustrate nel documento che riepiloga anche le relative istruzioni e specifiche tecniche per la presentazione della dichiarazione di successione e domanda di volture catastali.

“Si tratta di un’iniziativa che assicura una maggiore affidabilità del sistema e, ancora una volta, viene disposta dal Direttore Generale dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini nell’ambito di una fattiva collaborazione con la Categoria dei Geometri liberi professionisti – dichiara il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli, che aggiunge – desidero, in particolare, ringraziare la Dottoressa Adriana Noto, Direttore centrale aggiunto Gestione Tributi, per aver colto la centralità dell’intervento a favore dell’utenza. Una scelta che permette un considerevole avanzamento nella correttezza della procedura, proprio come avvenne nel giugno del 2015, quando divenne obbligatorio l’invio telematico delle comunicazioni sulle variazioni catastali da parte dei professionisti”.

Caratteristiche Tecniche per la stampa dei modelli – struttura e formato dei modelli – (Per scaricare GRATIS il modulo per la DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE E DOMANDA DI VOLTURE CATASTALI cosi come proposto dall’Agenzia Delle Entrate è sufficiente cliccare sul link che trovate alla termine dell’articolo)

I modelli di cui al punto 1 del presente provvedimento devono essere predisposti su fogli singoli, fronte/retro, di formato A4, aventi le seguenti dimensioni:

  • larghezza: cm 21,0;

  • altezza: cm 29,7.

È consentita la predisposizione dei modelli in quartine costituite ciascuna da due fogli, di formato A4, contenenti, rispettivamente, un esemplare da usare come originale ed un secondo esemplare da riservare a copia ad uso del contribuente. Nelle quartine le pagine devono essere rese staccabili mediante tracciatura e lungo i lembi di separazione deve essere stampata l’avvertenza: “ATTENZIONE: Staccare all’atto della presentazione del modello”.

È anche consentita la predisposizione dei modelli su moduli meccanografici a striscia continua a pagina singola, di formato A4 esclusi gli spazi occupati dalle bande laterali di trascinamento. Le facciate di ogni modello devono essere tra loro solidali e lungo i lembi di separazione di ciascuna facciata deve essere stampata l’avvertenza: “ATTENZIONE: Staccare all’atto della presentazione del modello”. Sulla banda laterale di trascinamento dei modelli stessi deve essere stampata la dicitura “All’atto della presentazione il modello deve essere privato della banda laterale di trascinamento”.

È consentita la riproduzione e l’eventuale compilazione meccanografica dei modelli su fogli singoli, di formato A4, mediante l’utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti che comunque garantiscano la chiarezza e la leggibilità dei modelli nel tempo.

I modelli devono avere conformità di struttura e sequenza con quelli approvati con il presente provvedimento, anche per quanto riguarda la sequenza dei campi e l’intestazione dei dati richiesti.

Le dimensioni per il formato a pagina singola esclusi gli spazi occupati dalle bande laterali di trascinamento, possono variare entro i seguenti limiti:

  • larghezza: minima cm 19,5 – massima cm 21,5;

  • altezza: minima cm 29,2 – massima cm 31,5.

La stampa del prospetto deve essere effettuata su una sola facciata dei fogli, lasciando in bianco il relativo retro. I dati devono essere stampati nel prospetto utilizzando il tipo di carattere “courier”, o altro carattere a passo fisso con densità orizzontale di 10 ctr. per pollice e verticale di 6 righe per pollice.

Caratteristiche della carta dei modelli. La carta deve essere di colore bianco con opacità compresa tra l’86 e l’88 per cento e deve avere il peso di 80 gr./mq.

Caratteristiche Grafiche Dei Modelli. I contenuti grafici dei modelli devono risultare conformi ai fac-simili annessi al presente provvedimento e devono essere ricompresi all’interno di una area grafica che ha le seguenti dimensioni:

  • altezza: 65 sesti di pollice;

  • larghezza: 75 decimi di pollice.

Tale area deve essere posta in posizione centrale rispetto ai bordi fisici del foglio (superiore, inferiore, laterale sinistro e destro). Sul bordo laterale sinistro del frontespizio e dei modelli di cui al punto 1 devono essere indicati i dati identificativi del soggetto che ne cura la stampa o che cura la predisposizione delle immagini grafiche per la stampa e gli estremi del presente provvedimento.

Colori. Per la stampa tipografica dei modelli e delle istruzioni deve essere utilizzato il colore nero e per i fondini il colore verde pantone 356U. È consentita la stampa monocromatica realizzata utilizzando il colore nero, per la riproduzione mediante stampanti laser o altri tipi di stampanti.

Scarica l'approfondimento
Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.