L’Anac usa per la prima volta i nuovi poteri del Codice Appalti: annullato un Bando del Comune di Sassari

Per la prima volta, l'Autorità anticorruzione ha utilizzato i nuovi poteri previsti dal nuovo Codice dei contratti per “indurre” una stazione appaltante a correggere un bando, pena l'impugnazione al Tar

Valuta questo articolo

L’Anac usa per la prima volta i nuovi poteri del Codice Appalti: annullato un Bando del Comune di Sassari Totale 5.00 / 5 1 Voti

Sembrava che non questo momento non dovesse mai giungere, e invece (è notizia di pochi giorni fa), l’ANAC si è attivata per “obbligare” la pubblica amministrazione del Comune di Sassari in Sardegna a correggere un bando pubblico. Se il comune non ottempera l’ANAC  impugnerà al Tar il bando richiedendo l’annullamento.

Cosa ha richiesto nel dettaglio l’ANAC agli uffici del Comune di Sassari?

L’Anac trasmettendo al Comune di Sassari un parere motivato ha scelto di segnalare alcuni vizi di legittimità formale. Vizi che sono apparsi molto chiari a fronte di un semplice controllo. Lo scopo è quello di consentire al Comune di Sassari di modificare il bando senza incorrere subito in un procedimento di annullamento dello stesso. Il Comune dovrà semplicemente rettificare con avviso alcuni punti per non correre il rischio del TAR.

Al Comune è stato assegnato un termine per pubblicare l’avviso di rettifica di 30 giorni dal momento della ricezione del parere, altrimenti come abbiamo già evidenziato,  l’Anac sarà obbligata ad impugnare il bando esaminato. A dare questo potere all’ANAC è il decreto legislativo 50/2016 che attribuisce chiaramente all’Autorità anticorruzione il potere di agire in giudizio per l’impugnazione dei bandi di gare pubblicati da stazioni appaltanti. 

L’articolo 211 del Codice dei Contratti attribuisce infatti all’ANAC il potere di emanare, nel termine di 60 giorni,  un parere motivato che possa indicare tutti i vizi di legittimità riscontrati nel bando di gara.  Ed è sempre lo stesso articolo a dara all’ANAC il potere decisorio di portare in giudizio una stazione appaltante nel caso questa non si conformi al parere motivato entro il termine assegnato, comunque non superiore a sessanta giorni dalla trasmissione.

Il Regolamento ANAC sull’esercizio dei poteri di cui all’art. 211 d.lgs. n. 50/2016, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 17 luglio 2018. All’interno della G.U. è stato anche inserito una guida dettagliata riguardante le modalità di esercizio della legittimazione attiva attribuita all’ANAC dalle sopra richiamate disposizioni.

Tutti I Corsi
Redazione

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.