Barriere architettoniche in condominio: cosa dice la normativa?

Corso Superbonus 110%: dalla normativa alla pratica

Valuta questo articolo

Barriere architettoniche in condominio: cosa dice la normativa? Totale 5.00 / 5 1 Voti

Cosa prevede la normativa?

Negli anni si sono susseguite diverse leggi per favorire il superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati e in quelli pubblici tra cui:

  • la Legge n° 13 del 9 gennaio 1989  “Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati”
  • il Decreto 236/89 indica criteri di progettazione e gli accorgimenti per garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità di edifici privati e pubblici
  • la Legge n° 104 del 5 febbraio 1992 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità
  • il Decreto n° 114 del 28 marzo 2008 “Linee guida per il superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di interesse culturale” dà indicazioni per favorire la vita sociale.

Gli interventi possibili

Per superare le barriere architettoniche negli edifici è possibile applicare diversi accorgimenti come installare:

  • una rampa nel caso in cui ci siano pochi gradini da superare
  • un ascensore all’interno del vano scala condominiale per raggiungere comodamente la propria casa
  • un montascale sulle scale condominiali qualora non sia possibile installare un ascensore
  • un miniascensore dentro casa per favorire il passaggio da un piano all’altro.

Nel caso in cui si voglia intervenire su un condominio è necessario chiedere all’amministratore di indire un’assemblea condominiale. Se l’intervento raggiungerà la maggioranza allora le spese saranno compartecipate.

I professionisti interessati a capire la tematiche della nomina e compiti di un amministratore di condominio possono frequentare online il corso per amministratore di condominio.

Le agevolazioni fiscali per abbattere le barriere architettoniche

Per favorire gli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche è possibile usufruire di diverse agevolazioni fiscali:

  • il bonus ascensori previsto dal Superbonus 110%: permette l’acquisto di ascensori e montacarichi, oltre che interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per gli spostamenti di anziani con più di 65 anni o persone con disabilità
  • detrazioni del 50% per interventi di installazione di ascensori, miniascensori, montascale e montacarichi, se rientrano tra gli interventi di manutenzione straordinaria
  • IVA agevolata del 4% per l’acquisto di piattaforme elevatrici e montascale
  • detrazione fiscale del 19% per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Tutti I Corsi

Il Blog di Unione Professionisti è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata al mondo del lavoro e delle libere professioni. Con i professionisti ci rapportiamo e confrontiamo ogni giorno per fornire un'informazione dettagliata a 360 gradi. Il nostro staff di collaboratori è composto da giornalisti, professionisti, esperti in formazione professionale, grafici, esponenti del mondo imprenditoriale e non solo. Oltre alle classiche news, alle guide tecniche, agli approfondimenti tematici, alle segnalazioni di opportunità lavorative, offriamo anche un utile servizio di documenti in pdf (normative, fac-simile, modulistica … ) liberamente scaricabili e riutilizzabili.

0 Commenti

Non ci sono commenti!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi essere il primo a commentare questo articolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori*

p class="comment-form-comment">