Via libera allo Sblocca Italia

Il consiglio dei ministri approva lo Sblocca Italia. In arrivo novità e incentivi per il lavoro.

Valuta questo articolo

Via libera allo Sblocca Italia Totale 5.00 / 5 1 Voti

È stato approvato dal Consiglio dei Ministri venerdi 29 Agosto il decreto Sblocca Italia. Un provvedimento su cui il governo ha da subito puntato buona parte delle sue aspettative e speranze di riforma. Lo Sblocca Italia contiene numerose misure per l’edilizia, la casa e le infrastrutture.  “Misure atte  a far ripartire in breve tempo il mercato” ha dichiarato il primo ministro Matteo Renzi.

Tra le più importanti  novità introdotte dallo Sblocca Italia troviamo il Regolamento Edilizio Unico. Un Unico regolamento, uguale per tutti i Comuni italiani che nelle intenzioni del legislatore dovrebbe porre fine alle continue dispute e querelle che vedono impegnati gli uffici pubblici e gli imprenditori. Di notevole importanza sono anche le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica e l’adeguamento antisismico degli edifici, il riavvio dei cantieri per grandi infrastrutture e alcune opere minori e le facilitazioni per gli impianti di riscaldamento.

Una vera e propria rivoluzione. Per quanto riguarda il regolamento edilizio comune gli uffici tecnici comunali perdono quella sorta di “potere assoluto” condito da grandissima discrezionalità amministrativa che sembravano detenere, e si avviano ad adeguarsi allo standard di tutti gli altri municipi.

Verranno disciplinati e organizzati i parametri edilizi applicabili sull’intero territorio comunale, le definizioni tecniche di riferimento per gli interventi urbanistico-edilizi, i requisiti igienico-sanitari, di sicurezza e di accessibilità in termini di eliminazione delle barriere architettoniche, la definizione degli elementi costitutivi o di corredo delle costruzioni, le modalità tecniche per il recupero del patrimonio edilizio esistente e riduzione del consumo del suolo, le misure tecniche per favorire il risparmio energetico, l’installazione di impianti da fonti rinnovabili, l’utilizzo di tecniche costruttive di bioedilizia e la qualità architettonica degli edifici. Parametri che con lo Sblocca Italia diventano ufficialmente nazionali.

Di notevole importanza, anche in previsione futura, sembrano essere gli eco bonus. Strumenti che una volta andati a regime dovranno favorire una riqualificazione energetica e l’adeguamento antisismico degli edifici su tutto il territorio nazionale.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.