All News #05 – Riqualificazione P.zza Castello, il giudizio del CNI sul Codice Appalti e Building Information Modeling

Nella quinta puntata di Unione Professionisti All News parliamo di: Riqualificazione di Piazza Castello a Milano, il parere del CNI sul Codice Degli Appalti 2016 e l'introduzione del Building Information Modeling nel nuovo Codice dei contratti pubblici.

Corso Bim Revit

Valuta questo articolo

All News #05 – Riqualificazione P.zza Castello, il giudizio del CNI sul Codice Appalti e Building Information Modeling Totale 5.00 / 5 1 Voti

Puntata ricca di news importanti quella che Unione Professionisti ha tenuto in serbo per l’ultimo fine settimana del mese di Aprile 2016. Aprile come già accennato è stato un mese ricco di notizie  e di cambiamenti normativi per il mondo dei professionisti tecnici italiani. La redazione di Unione Professionisti ha selezionato per Voi tre diverse news. La puntata si apre con l’annuncio del bando di Concorso internazionale per ridefinire il nuovo volto di Piazza Castello a Milano. Un occasione di crescita e confronto professionale per coloro che decidessero di partecipare, a seguire, dopo le prime critiche al Nuovo Codice degli Appalti da parte degli architetti arriva anche la presa di posizione ufficiale da parte del mondo degli ingegneri riuniti nel CNI. E per concludere Building Information Modeling. Cosa cambierà nel panorama professionale dei tecnici italiani con la progressiva introduzione del Building Information Modeling?

Concorso internazionale per ridefinire il nuovo volto di Piazza Castello a Milano. Dare una nuova vita a Piazza Castello, reinterpretando l’antica struttura da piazza d’armi per adattarla alle molteplici funzioni di una moderna piazza d’arti è questo lo scopo dichiarato del concorso internazionale di architettura e urbanistica per la riqualificazione urbana di Piazza Castello indetto dal comune Meneghino a poche settimane dalle elezioni comunali per ripensare e riprogettare la piazza milanese dopo la rimozione delle criticate strutture dell’Expo Gate.

Codice Appalti 2016: Dopo il giudizio in chiaroscuro degli architetti arriva anche la presa di posizione degli ingegneri italiani del CNI. Un giudizio in chiaroscuro si è detto, infatti, secondo il CNI, il nuovo Codice Appalti non affronta compiutamente i problemi della qualità della progettazione e della dignità del lavoro dei progettisti.  “ Sarà stato per lo scarso tempo a disposizione” afferma il CNI “o la necessità di semplificare, ma abolire la disciplina speciale di cui godevano i servizi di ingegneria e che consentiva di distinguerli dai servizi di altra natura, è stato un errore. Questo, per esempio, determina dei problemi per quanto riguarda la mancanza di regole specifiche per i requisiti di partecipazione dei professionisti, diversi da quelli delle imprese”.

Building Information Modeling: cosa prevede il Nuovo Codice appalti per quanto riguarda lo strumento del Building Information Modeling? Per l’Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria l’introduzione del Building Information Modeling nel nuovo codice dei contratti pubblici, è un punto che rafforza il principio della centralità del progetto. “Adesso” afferma Gabriele Scicolone presidente dell’Associazione “ è fondamentale che ciò avvenga con un approccio graduale, attraverso l’integrazione ottimale di metodi e strumenti, con apertura alle conoscenze e alle best practice internazionali e nel quadro di logiche di project management. Sono queste le parole chiave sulle quali strutturare  la diffusione della cultura del Building Information Modeling”.


Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.